La scomparsa

Si è spento il filosofo Emanuele Severino

Emanuele Severino, filosofo e compositore, è scomparso lo scorso 17 gennaio ma l'annuncio è stato dato solo a funerali avvenuti
morte-severino

Si è spento il 17 gennaio a Brescia Emanuele Severino. Avrebbe compiuto 91 anni il prossimo mese. La notizia è stata divulgata solo dopo i funerali, avvenuti in forma privata.

Un filosofo radicale

Emanuele Severino è nato a Brescia il 26 febbraio del 1929. Figlio di un militare siciliano di istanza al nord, ha studiato presso l’Università di Pavia, dove si è laureato con una tesi su Hidegger e la metafisica. Oratore di straordinaria capacità, Severino ha pubblicato diversi saggi, nei quali dedica le sue riflessioni a un unico problema: la relazione tra divenire e morte, con l’obiettivo di negarne l’esistenza.

L’importanza del qui e ora

Conosciuto anche per le sue aspre critiche al capitalismo e al comunismo, Emanuele Severino è una delle figure di riferimento per quanto riguarda il pensiero radicale legato all’osservazione dell’eternità e del qui e ora, cui è legata l’unica vera possibilità di salvezza.

© Riproduzione Riservata
Commenti