Salone del libro di Torino

Salone del libro di Torino, il programma dell’edizione 2016

Il 29° Salone del Libro di Torino si svolgerà a Lingotto Fiere da giovedì 12 a lunedì 16 maggio 2016
Salone del libro di Torino, svelato il programma dell'edizione 2016

MILANO – La 29° edizione del Salone del Libro di Torino partirà ufficialmente alle 10.30 di giovedì 12 maggio e durerà fino al 16 maggio 2016. L’inaugurazione è affidata al Ministro per i Beni, le Attività Culturali e il Turismo Dario Franceschini. È annunciata nel corso del Salone del Libro di torino la visita del Presidente del Consiglio Matteo Renzi. Vediamo nel dettaglio il programma e gli appuntamenti più importanti dell’edizione di quest’anno. Tra i protagonisti anche noi di Libreriamo nel corso dell’incontro dove verranno premiati i vincitori di #Twincipit.

  .

GLI APPUNTAMENTI PIU’ IMPORTANTI – Il titolo del Salone del Libro di Torino 2016 è Visioni. E il suo filo conduttore vuole dare spazio alle esperienze di chi ha la capacità di guardare lontano, di darsi e vincere sfide che sembrano impossibili, di lavorare per il futuro attuando progetti forti, basati su una conoscenza vera, ma anche sul patrimonio letterario, artistico e filosofico che costituisce la nostra identità culturale, e dunque nell’indispensabile saldatura tra cultura scientifica e cultura umanistica. Come sempre quello del Salone di Torino è un programma molto nutrito e conviene prendersi un po’ di tempo e per studiarsi un percorso di visite e di eventi, sì da non trovarsi smarriti quando ci si trova tra gli stand. Ecco i più importanti:

.

– La serata introduttiva dell’11 maggio ospiterà un concerto straordinario dell’Orchestra Sinfonica Nazionale Rai diretta dal suo nuovo Direttore Principale, l’americano James Conlon. In programma la Sinfonia Incompiuta di Franz Schubert e la Suite dall’opera Una Lady Macbeth di Mzensk di Dmitrij Shostakovich. In omaggio al quarto centenario della morte di William Shakespeare, l’attore Massimo Popolizio interpreterà brani shakespeariani scelti da Ernesto Ferrero e dall’anglista Paolo Bertinetti. Grazie alla media partnership con la Rai, la serata verrà trasmessa in diretta Eurovisione su Rai5 e in Euroradio su Radio3.

– L’ospite d’onore di quest’anno sarà la Puglia. Le altre Regioni Italiane presenti con un proprio spazio sono Basilicata, Calabria, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Piemonte, Sardegna, Toscana e Valle d’Aosta.

– Nel quarto centenario della morte di Cervantes, al Salone del Libro di Torino verrà proiettato un grande omaggio che Paladino gli ha dedicato: il suo film-opera d’arte Quijote (Don Chisciotte), visionario capolavoro presentato alla Mostra del Cinema di Venezia 2007.

– Gli ospiti internazionali: Tra gli ospiti spicca Shirin Ebadi, la prima donna mussulmana a ricevere il Premio Nobel per la pace. Sarà presente anche la giapponese Marie Kondo è diventata un caso internazionale con il suo Il magico potere del riordino, proposta di un metodo insieme pratico e filosofico per mettere ordine nelle proprie cose e nella propria vita, che ha sinora coinvolto cinque milioni di persone. Anche l’autrice Clara Sanchez sarà presente alla manifestazione.

– Le mostre: Il Salone del Libro di Torino 2016 ospita due importanti mostre. L’esposizione dei manoscritti autografi dei 33 Quaderni dal carcere di Antonio Gramsci. Inoltre “La Guerra di Piero” ricostruisce lo studio-biblioteca di Piero Melograni (1930-2012), grande e poliedrica figura di storico e divulgatore.

– Il 2016 è poi segnato da ricorrenze importanti. che verranno tutte celebrate. I 70 anni della fondazione della Repubblica italiana offrono l’occasione di tracciare un bilancio di questa nuova fase della vita unitaria. In campo letterario, ricorrono i 500 anni della prima pubblicazione dell’Orlando furioso. Il poema dell’Ariosto ha goduto sin dagli inizi di una fortuna ininterrotta e ha ispirato un’imponente produzione figurativa in tutta Italia, da Tiziano a Crepax. William Shakespeare sarà ricordato con l’Omaggio ad Amleto di Fabrizio Gifuni, e con un evento animato da Nadia Fusini, che ha dedicato a La tempesta una intensa e personalissima interpretazione (letture di Anna Bonaiuto e Nicoletta Braschi).  Cervantes verrà ricordato con la proiezione del film Quijote che gli ha dedicato en artiste Mimmo Paladino, con Peppe Servillo e Lucio Dalla. Ai cent’anni della prematura scomparsa di Guido Gozzano, l’indimenticato poeta delle care cose di pessimo gusto, tra malinconia e ironico distacco, saranno dedicate le letture che Isabella Ragonese farà delle sue pagine più belle. Per i cent’anni dalla nascita di Natalia Ginzburg, due lettori d’eccezione – Nanni Moretti e Margherita Buy – interpretano pagine di Lessico famigliare e di Caro Michele.

– Ricorrenze editoriali. A ricordare l’inimitabile talento controcorrente di Leo Longanesi, un dialogo tra Ferruccio de Bortoli, Pietrangelo Buttafuoco e Francesco Merlo. Il Corriere della Sera festeggia i suoi primi 140 anni con Dacia Maraini, Marco Missiroli e Carlo Rovelli, accompagnati dal direttore Luciano Fontana e da Antonio Troiano, responsabile de La Lettura e delle pagine culturali, nel segno di un impegno che, sin dai tempi della direzione di Luigi Albertini, ha fatto dell’informazione culturale una delle sue cifre distintive, privilegiando la collaborazione di scrittori, intellettuali, scienziati e artisti.

 

TWINCIPIT – All’interno dei diversi appnutamenti al Salone del Libro, spazio anche a #Twincipit, l’iniziativa lanciata nel mese di aprile da Libreriamo e da IoScrittore, che ha visto protagonisti scrittori emergentia cui è stata data l’opportunità di scrivere un racconto insieme ad un prestigioso autore italiano, Lorenzo Marone. L’appuntamento per conoscere i vincitori sarà sabato 14 maggio alle 15.30 nello stand de Illibrario.it dove i vincitori, oltre ad essere premiati, potranno ascoltare una lettura pubblica dei loro racconti.

 

LEGGI ANCHE: SALONE DEL LIBRO DI TORINO, GLI APPUNTAMENTI DELLO STAND DE ILLIBRAIO.IT

.

I NUMERI – Al Salone del Libro di Torino saranno presenti oltre mille editori, l’Istituto Luce e 24 editori indipendenti. Provengono da tutta Italia e hanno meno di due anni di vita. Inoltre, da segnalare la presenza di oltre 500 gli operatori internazionali accreditati all’International Book Forum, di cui più di 250 stranieri provenienti da 41 Paesi. I Paesi presenti al Salone con un proprio stand: Albania Azerbaijan e Romania, che ha realizzato e dato il suo nome a una sala convegni dotata di 50 posti e che ospita numerosi incontri di Officina ideati per valorizzare il ruolo dei piccoli editori.

.

LE PAROLE DI FRANCESCHINI – Ecco l’intervento del Ministro per i Beni e le Attività Culturali e il Turismo Dario Franceschini: “L’ingresso del Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo nella Fondazione del Salone del Libro di Torino è l’esito naturale di un lungo processo che tiene conto dell’alto valore culturale del Salone. Stiamo parlando della più importante manifestazione italiana del settore e una delle maggiori a livello europeo, capace di promuovere il libro e la lettura, portando un notevole arricchimento culturale a tutta la società italiana. Un impegno condiviso dal ministero attraverso il Centro per il libro e la lettura (Cepell). Soddisfazione anche per la scelta del Ministro per l’Istruzione, Università e Ricerca Stefania Giannini di aderire con l’ingresso del Miur. Il sostegno del Mibact insieme a quello del Miur permetterà agli organizzatori di agire con più libertà, autorevolezza e serenità, sviluppando, ancora di più, la proiezione internazionale”.

 

 

.

 

© Riproduzione Riservata
Commenti