LIBRI - Book-sharing

”Pronto, chi legge”, ecco il book-sharing che trasforma le cabine telefoniche in librerie

Le cabine telefoniche diventano librerie. Da quest’estate Belluno si riempirà di nuove opportunità di lettura. Le vecchie cabine a gettoni che Telecom sta dismettendo saranno infatti allestite con scaffali che potranno essere riempiti con i libri donati dalla cittadinanza...

L’iniziativa partirà la prossima estate a Belluno. Quattro cabine telefoniche della Telecom diventeranno piccole librerie gratuite

 

BELLUNO – Le cabine telefoniche diventano librerie. Da quest’estate Belluno si riempirà di nuove opportunità di lettura. Le vecchie cabine a gettoni che Telecom sta dismettendo saranno infatti allestite con scaffali che potranno essere riempiti con i libri donati dalla cittadinanza. In molte città il book-sharing è una pratica già diffusa, e dall’estate 2015 Belluno si attrezzerà con una serie di quattro piccole librerie gratuite. “Ci sto lavorando da un anno – spiega l’assessore alla cultura Claudia Alpago Novello – e ora, finalmente, ci siamo. Il progetto l’ho chiamato ‘Pronto chi legge’ ed entro l’estate verrà attivato. La Telecom a giorni disinstallerà quattro cabine, il Comune le ha prenotate e diverranno sue. Abbiamo già di che riempirle, in questi mesi molti cittadini informati dell’iniziativa si sono offerti di donare libri.”

 
BOOK-SHARING – Chiunque potrà prelevare un libro dallo scaffale, portarlo a casa, leggero e rimetterlo infine in circolo riportandolo in una delle quattro cabine . Il libro potrà anche non essere restituito, a patto che lo si sostituisca con un’altra “donazione libraria”. “Per iniziare saranno collocate in centro e in spazi protetti – annuncia l’assessore – come la scala mobile di Lambioi. Questo per evitare danni ai volumi e controllare meglio il servizio.”

 

1 marzo 2015

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti