Premi Nonino Trentanovesimo Anno, ecco i vincitori dell’edizione 2014

Sono stati annunciati i vincitori dei Premi Nonino Trentanovesimo Anno. Sono Suad Amiry, Premio Nonino Risit D'Aur 2014, António Lobo Antunes, Premio Internazionale Nonino 2014, Giuseppe Dell'Acqua, Premio Nonino 2014, e Michel Serres, Premio Nonino 2014 a un Maestro del Nostro Tempo...

Antonella Nonino, che insieme alle sorelle dirige l’illustre azienda produttrice di grappe della famiglia, ci presenta la rosa dei vincitori dei Premi Nonino 2014

MILANO – Sono stati annunciati i vincitori dei Premi Nonino Trentanovesimo Anno. Sono Suad Amiry, Premio Nonino Risit D’Âur 2014, António Lobo Antunes, Premio Internazionale Nonino 2014, Giuseppe Dell’Acqua, Premio Nonino 2014, e Michel Serres, Premio Nonino 2014 a un Maestro del Nostro Tempo. La consegna dei premi avverrà presso le Distillerie Nonino a Ronchi di Percoto, sabato 25 gennaio 2014 alle ore 11.00. A presentarci questa edizione del Premio e la rosa dei vincitori è Antonella Nonino, che insieme alle sorelle Elisabetta e Cristina porta avanti l’attività di distillazione di grandi grappe dell’azienda Nonino e la tradizione ereditata dai genitori Giannola e Benito.

LA GIURIA – I vincitori sono stati selezionati dalla Giuria presieduta da V.S. Naipaul, Premio Nobel per la Letteratura 2001, di cui quest’anno ha fatto parte anche Fabiola Giannotti, grande fisica italiana e presidente dell’esperimento ATLAS al Cern di Ginevra. “È questa la novità più importante della presente edizione”, commenta Antonella Nonino.  “È un onore avere in Giuria una scienziata del suo calibro”. Ma il suo non è l’unico nome illustra: la Giuria è composta da Adonis, John Banville, Ulderico Bernardi, Peter Brook, Luca Cendali, Antonio R. Damasio, Emmanuel Le Roy Ladurie, James Lovelock, Claudio Magris, Norman Manea, Morando Morandini, Edgar Morin ed Ermanno Olmi.

SUAD AMIRY, PREMIO NONINO RISIT D’ÂUR – “Straordinaria è la rosa dei vincitori, grandi interpreti dei valori di rispetto delle proprie radici, della terra e delle tradizioni che vogliamo promuovere con il nostro Premio”, prosegue Antonella Nonino. “Suad Amiry, vincitrice del Premio Nonino Risit d’Âur, è architetto e scrittrice palestinese che si batte da sempre per la pace. Ha anche fondato il Riwaq Center for Architectural Conservation a Ramallallah, grazie alla cui attività è riuscita a salvaguardare lo straordinario patrimonio artistico della sua terra”. Come scrittrice, ha pubblicato tra le altre sue opere “Sharon e mia suocera”, testo sottile e ironico, e “Murad Murad”, devastante racconto dove denuncia i diritti negati e le dignità calpestate di esseri umani che vivono nella speranza di un futuro di libertà, libri usciti in Italia per Feltrinelli. A lei consegnerà il premio Adonis.

ANTÓNIO LOBO ANTUNES, PREMIO INTERNAZIONALE NONINO – Il vincitore del Premio Internazionale Nonino, António Lobo Antunes, è presentato da Antonella Nonino come “il più grande scrittore portoghese con José Saramago, autore in lista per il Premio Nobel”. Le sue ultime opere sono pubblicate in Italia da Feltrinelli. Lo scrittore verrà premiato da Claudio Magris.

GIUSEPPE DELL’ACQUA, PREMIO NONINO 2014 – Vincitore del premio Nonino 2014 è Giuseppe Dell’Acqua. “Un grandissimo psichiatra”, dice di lui Antonella Nonino: “è stato sempre al fianco di Franco Basaglia nella lotta per la riforma e poi la chiusura dei manicomi, e continua a portare avanti il suo lavoro, battendosi attivamente per l’affermazione dei diritti dei malati psichici, di persone sofferenti spesso segregate e isolate nel loro dolore. Attualmente, sta portando avanti un’importantissima battaglia per la chiusura degli ospedali psichiatrici penitenziari”. Le sue opere spaziano da rigorosi saggi scientifici sul disagio mentale a veri e propri racconti, insieme documento clinico e romanzo di vite difficili. Il premio gli verrà consegnato Antonio R. Damasio.

MICHEL SERRES, MAESTRO DEL NOSTRO TEMPO – “Con l’assegnazione al filosofo e scrittore francese Michel Serres del Premio Nonino a un Maestro del nostro tempo, abbiamo voluto in particolare mettere l’accento sull’importanza de ‘Il contratto Naturale’, sua opera del 1990 pubblicata in Italia da Bollati Boringhieri, con cui ci invita al rispetto e all’amore per la nature e per il nostro pianeta”, prosegue Antonella Nonino. “Le sue ultime opere sono dedicate all’analisi della società e in particolare si rivolgono alle nuove generazioni, ai giovani, che nonostante si trovino ad affrontare un momento difficile hanno ancora tante possibilità da scoprire per il loro futuro”.

LA CERIMONIA DI PREMIAZIONE – Alla cerimonia di premiazione saranno presenti tra gli altri Adonis, Antonio R. Damasio, John Banville, Emmanuel Le Roy Ladurie, Claudio Magris, Edgar Morin, V.S. Naipaul, Ulderico Bernardi ed Ermanno Olmi. “Siamo molto emozionati e felici”, commenta Antonella Nonino. “Per l’occasione distilleremo e offriremo Grappa Nonino Cru Monovitigno® Picolit da vinacce di uve passite, accompagnata da prosciutto San Daniele invecchiato 24 mesi, prodotti tipici del nostro territorio: da sempre noi della famiglia sosteniamo le tradizioni della nostra regione. Ci sarà anche un brindisi in onore di Peter Higgs, Premio Nobel per la Fisica 2013 e già Premio Nonino a un Maestro del nostro tempo 2013. In un momento conviviale attorno alla tavola ci sarà modo di condividere con questi grandi personaggi riflessioni e speranze per il futuro. Nonostante stiamo vivendo una situazione difficile, il messaggio che vogliamo trasmettere è un messaggio di speranza, speranza di pace, di convivenza e di riaffermazione dell’importanza delle nostre radici.”

9 gennaio 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti