Sei qui: Home » Libri » “Parole in posa”, il progetto che trasforma i tuoi ricordi in racconti
parole in posa

“Parole in posa”, il progetto che trasforma i tuoi ricordi in racconti

Christian Bergamo, scrittore noto per la sua pagina Facebook e il suo libro di successo “Quasi padre” (LONGANESI) lancia il suo progetto “Parole in posa”. Scopriamo insieme di cosa si tratta.

“Parole in posa” sembra un nome in grado di dire già tutto. Ma in realtà si tratta di un progetto e di un’idea incredibilmente innovativi. Perché si sa, molto spesso ci mancano le parole per riportare a parole un ricordo, una storia o una semplice emozione. Questo perché spesso non si ha il coraggio di esprimere dei pensieri verso qualcuno, per una sorta di blocco emotivo o per incapacità. 

Eppure, nonostante questo, desideriamo comunque avere la possibilità di “rileggere” i nostri ricordi, oltre che guardarli attraverso delle foto. Ecco così che nasce “Parole in posa”, con l’obiettivo di offrire una nuova versione dei ricordi, leggerli anziché guardarli. Christian e Chiara, sua moglie, hanno avviato così un progetto, una start up innovativa, volta a dare il giusto peso alle parole e soprattutto ai ricordi.

Festa del Papà: cosa vuol dire essere padre oggi

Festa del Papà: cosa vuol dire essere padre oggi

Abbiamo intervistato Christian Bergamo, autore di “quasi padre” (Longanesi) sul concetto di paternità e sul ruolo dei papà ai giorni d’oggi.

Come funziona il progetto “parole in posa”?

Immaginatevi di fare una foto ad un momento, ad una storia o ad un persona, ma di farlo senza le immagini. Parole in posa è un progetto che offre la possibilità di ricevere mini racconti personalizzati per compleanni, anniversari, matrimoni, ricorrenze o anche per nessun motivo in particolare. Il risultato è proprio quello del mettersi in posa ma senza la necessità di dover stare fermo e sorridere.

Per ricevere questo, le persone in primis scelgono di mettersi a “nudo” nel raccontare le proprie storie, lasciarsi andare, emozionarsi davanti a uno scrittore (tramite videocall), che poi rappresenterà “a parole” ciò che ha ascoltato. 

Non soltanto dei racconti intensi e personalizzati, ma veri e propri ritratti. Al posto del tratteggio le frasi, al posto del pittore, uno scrittore.

Insomma, è come dare un un pezzo di vita in mano ad una persona che, grazie all’arte quasi scultorea della narrazione, riesce a ridarti indietro un quadro emotivo che mai saresti riuscito a scrivere da solo/a. 

“Parole in Posa” incontra le persone dal vivo e va in tour

Le call ormai ci hanno insegnato a stare “vicini” anche stando lontani. Ma incontrarsi, lo sappiamo, è tutta un’altra storia. Per questo motivo è nato il tour di “Parole in posa”. L’idea è quella di girare l’Italia per ritrarre le persone in questo periodo di instabilità e insicurezza generale. Raccontare le emozioni, le sensazioni, le paure, i progetti, attraverso la parola scritta.
Christian e Chiara gireranno su un Van personalizzato e si fermeranno di città in città per fare dei veri e propri ritratti gratuiti scritti in 15 minuti alle persone interessante. 

Chi è interessato può entrare nel Van, si mette “in posa” e racconta a Christian la sua storia o quella di qualcuno che vorrebbe ritrarre. In soli 15 minuti Christian avrà terminato un mini racconto che regalerà in cambio di un sorriso e di una testimonianza social.
Le tappe principali a Roma, Firenze, Bologna, Parma, Verona  e Rimini,  dal 19 al 24 maggio 2022. 

Insomma, un’occasione unica per impreziosire la parola scritta intingendola nella vostra memoria e nelle vostre storie, grazie al talento e all’empatia artistica e non solo, di Christian e Chiara. 

Li trovate a questi contatti: www.paroleinposa.it 

[email protected] 

Fb: paroleinposasrls.

Instagram: paroleinposa

© Riproduzione Riservata