Sei qui: Home » Libri » Oscar 2021, i film tratti da libri in lizza per la statuetta
Oscar 2021

Oscar 2021, i film tratti da libri in lizza per la statuetta

In vista della notte degli Oscar che si terrà questa domenica, vi segnaliamo quali dei film in gara sono tratti da libri.

Domenica 25 aprile (in Italia il 26 per il fuso orario) si terrà la consueta cerimonia degli Oscar, presso il prestigioso Dolby Theatre di Los Angeles. Come sempre molti dei film candidati sono tratti da libri. Spesso, infatti, dietro al successo di un grande film, c’è un grande libro. Ecco quali libri hanno ispirato i film in lizza per la statuetta d’oro in questo 2021.

Nomadland. Un racconto di inchiesta – Jessica Bruder

A firmare la regia del film è Chloé Zhao. Nomadland racconta la vita di Fern, una vedova disoccupata di mezza età, che decide di lasciare la città aziendale di Empire, in Nevada, per percorrere gli Stati Uniti Occidentali a bordo del suo furgoncino. Nomadland (edizioni Clichy) è nato dall’inchiesta «Dopo la pensione», per cui Bruder si è aggiudicata il Premio Aronson 2015 per il giornalismo sulla giustizia sociale. Denuncia la condizione di precarietà economica, sanitaria e sociale in cui si trovano molte donne e uomini americani in età da pensione. Il film ha ottenuto 6 candidature tra cui quella di miglior attrice protagonista per la grande Francis McDormand.

Elegia americana – J.D. Vance

Elegia americana (Garzanti) è il memoir che dipinge l’America più discussa, ma meno conosciuta. Quella che J.D. Vance racconta senza indulgenza ma con un amorevole orgoglio di appartenenza non è l’eccezione ma è la storia, in filigrana, di un Paese intero, di quel proletariato bianco degli Stati Uniti che ha espresso la sua frustrazione portando Donald Trump alla presidenza. “Elegia americana” celebra un’America silenziosa e dà voce a quella classe operaia dei bianchi degli Stati Uniti più profondi che un tempo riempiva le chiese, coltivava le terre e faceva funzionare le industrie. Le candidature agli Academy Awards sono due: Miglior attrice non protagonista a Glenn Close (facciamo il tifo per lei!) e Miglior trucco e acconciatura.

Libri e cinema, i 9 bestseller da Oscar

Libri e cinema, i 9 bestseller da Oscar

Tra i nove film che hanno ricevuto più statuette nella storia del premio, ben 6 sono tratti da grandi storie della letteratura. Ecco quali sono

 

La tigre bianca – Aravind Adiga

Con La tigre bianca (Einaudi), Aravind Adiga si aggiudica nel 2006 il Man Booker Prizer e la decisione del produttore Mukul Deora di acquistarne i diritti, per farci un film, si rivela provvidenziale. Il film, infatti, è candidato agli Oscar per miglior sceneggiatura non originale. La storia racconta di Balram Halwai che nasce e cresce in un povero villaggio indiano. Appartiene a una delle caste più basse, ma è determinato fuggire dalla condizione a cui sembra predestinato. Si fa assumere come autista da una famiglia ricca e corrotta e ne assimila le strategie di potere che esercitano sulla classe politica.

Notizie dal mondo – Paulette Jiles

Notizie dal mondo è diretto da Paul Greengrass e riceve 4 candidature agli Oscar per fotografia, scenografia, sonoro e colonna sonora. Texas, 1870, il capitano Jefferson Kidd (perfettamente interpretato da Tom Hanks, seppur rimasto senza nomination) veterano di guerra ed ex stampatore, si sposta tra le comunità rurali del sud per leggere le notizie del giorno e guadagnarsi da vivere. Uomo d’onore, intraprende la missione di riportare a casa una bambina impaurita, rapita e cresciuta dagli indiani.

Le avventure di Pinocchio – Carlo Collodi

Favola meravigliosa conosciuta in tutto il mondo, l’adattamento di Matteo Garrone ha ricevuto due nomination: migliori costumi e miglior trucco e acconciatura.

Oscar-2021-ecco-tutte-le-nomination-annunciate-oggi

Oscar 2021, nomination per Laura Pausini e il “Pinocchio” di Garrone

Sono state annunciate oggi le nomination agli Oscar di quest’anno. L’Italia è presente con Laura Pausini e Pinocchio

Emma – Jane Austen

Emma Woodhouse (interpretata da Anya Taylor-Joy), l’anti-eroina di Jane Austen: giovane e ricca, intelligente e indipendente, spregiudicata e sicura della sua posizione sociale. Nella noiosa vita della campagna inglese in cui Emma trascorre le sue giornate, nuova linfa vitale viene portata proprio da questa ragazza che, in spregio alla morale dell’ambiente, preferendo lo status di ricca zitella, rifiuta di sposarsi, e si diletta nel combinare improbabili matrimoni tra i suoi conoscenti. Cieca di fronte ai sentimenti, propri e altrui, affronta la vita con piglio superficiale fino a quando l’inattesa dichiarazione d’amore di Mr Knightley non le permetterà di sconfiggere la sua presunzione e riconciliarsi con i suoi sentimenti. Il film è candidato per migliori costumi e miglior trucco e acconciatura.

Alice Turiani

© Riproduzione Riservata