Sei qui: Home » Libri » Nasce ‘Bilbary’, la prima biblioteca di e-book on line

Nasce ‘Bilbary’, la prima biblioteca di e-book on line

E’ ora possibile prendere in prestito e-book sul web. Grazie a Bilbary, una creazione di Tim Coates. La notizia è stata riportata nei giorni scorsi da varie testate americane, tra cui l’‘International Businnes Time’, che si sofferma anche sullo stato dell’e-book negli Stati Uniti, svelando il motore di crescita dei libri digitali: la passione femminile per la letteratura erotico-romantica.

Ideata da Tim Coates, Bilbary offre un servizio di noleggio libri in formato digitale. Il testo si elemina in modo automatico dal tablet alla scadenza del periodo del prestito

MILANO – L’unione tra e-book e biblioteca. Questa l’identità di Bilbary, sito da poco entrato in rete e creato di Tim Coates, autore di prosa e direttore dei rivenditori di libri Sherratt & Hughes, Waterstone e WHSmith. La notizia è uscita, tra gli altri, sull’‘International Businnes Times’, uno dei più importanti newspaper on line con sede a New York. Il giornale riporta inoltre alcuni dati interessanti, elaborati dal ‘Pew Research Center’, sulla situazione del mercato americano degli e-book. L’aspetto più curioso riguarda il fatto che a trainare la crescita dei libri elettronici è l’amore delle donne per gli e-book erotico-romantici.

E-LIBRARY – E’ indubbio che gli e-book offrano un’esperienza di lettura comoda e facilmente accessibile. Vi è tuttavia un settore di mercato dell’e-publishing che ancora incontra delle difficoltà, a causa delle resistenze delle biblioteche tradizionali: il prestito di e-book. Bilbary nasce proprio per introdurre la filosofia del libro digitale all’interno della logica della biblioteca. Il sito permette infatti agli utenti paganti di noleggiare un libro per il loro e-book reader – cellulare, computer, tablet, iPad. Occorre però prestare attenzione a rispettare i tempi di ‘restituzione’: una volta che il prestito è scaduto, l’e-book si elimina automaticamente. Al momento la già vasta scelta di titoli è di 350.000, con la prospettiva di triplicare nei prossimi mesi. Il sito sta inoltre stipulando accordi con i maggiori editori e le più importanti biblioteche americane.

GLI E-BOOK NEGLI USA – Uno studio del ‘Pew Research Center’, uscito ai primi di aprile, mette in luce la forte crescita del numero di lettori statunitensi di e-book: circa il 21% degli americani ne ha letto uno. Nonostante i libri stampati continuino a dominare il mercato editoriale, il lettore medio di libri in formato digitale è più vorace di quello di libri tradizionali: 24 e-book all’anno contro 15 cartacei. In un testa a testa con la concorrenza, il lettore preferisce l’e-book quando punta ad una veloce reperibilità del testo e ad una comodità nel suo maneggio. Il libro vince invece nella lettura rivolta ai bambini e nella pratica di condivisione con gli altri lettori.

LETTERATURA ROMANTICA – Una delle ragioni, se volgiamo più di colore, dell’aumento degli e-book negli USA è rappresentata dalla passione delle donne per la letteratura erotico-romantica. Il genere riscontra infatti una crescita che va dal 30 al 50%. Il motivo è presto detto: le lettrici di tali opere preferiscono leggere senza dover esporre al pubblico una copertina imbarazzante. Anche per questo le e-library risultano indispensabili.

20 aprile 2012

© Riproduzione Riservata

Lascia un commento