Lutto nella letteratura

E’ morto oggi lo scrittore Lorenzo Amurri

Musicista e produttore musicale, la vita di Lorenzo è stata segnata nel 1997, quando in seguito ad un incidente sugli sci, nel 1997 sul Terminillo, diventa tetraplegico
E' morto oggi lo scrittore Lorenzo Amurri

MILANO – Si è spento all’età di 45 anni Lorenzo Amurri. Musicista e produttore musicale, la vita di Lorenzo è stata segnata nel 1997, quando in seguito ad un incidente sugli sci, nel 1997 sul Terminillo, diventa tetraplegico. E’ stato tra i finalisti del Premio Strega nel 2013 con il romanzo “Apnea“, dove ripercorreva la sua vita dopo quel dramma.

 

LE PASSIONI – Lorenzo ha suonato e collaborato con diversi artisti, tra i quali Tiromancino, Lola Ponce, Lory D, Asia Argento e Franco Califano. Si è approcciato alla scrittura iniziando con un blog e realizzando alcuni racconti, ma è con “Apnea” che Lorenzo commuove l’Italia ed ha fatto molto riflettere. Musicista di professione, amante del rock e con una passione smodata per i Pink Floyd, rimane vittima di un grave incidente avvenuto mentre sciava sul Terminillo, che l’ha reso tetraplegico. Nel suo libro “Apnea”, Amurri raccontava tutta la vicenda legata all’incidente, la voglia di ricominciare e contemporaneamente di farla finita, e tutto ciò che è avvenuto dopo: la rinascita e l’uscita da quella insostenibile situazione di “apnea” che per troppo tempo lo aveva pervaso.

 

L’APNEA – In un’intervista rilasciata su Libreriamo, ecco come Lorenzo Amurri raccontava il suo dramma e le difficoltà di riviverlo attraverso il romanzo “Apnea”. “E’ stato indubbiamente molto duro, ma devo dire che ha avuto un valore terapeutico. Quando ho incominciato a scrivere il romanzo erano passati 17 anni dall’incidente, eppure non ero ancora riuscito totalmente a metabolizzare quanto mi era accaduto. E’ molto difficile quando metti nero su bianco quelli che sino a prima erano solo ricordi. Questo esercizio ti impone di ripensare e, scrivendo, di scontrarti e rivivere nuovamente quei momenti”.

© Riproduzione Riservata
Commenti