Milano e Alda Merini

Milano dedica un ponte ad Alda Merini per i 10 anni dalla sua morte

In occasione dei 10 anni dalla morte di Alda Merini, Milano le dedica iniziative, mostre e un ponte per celebrare il suo legame con la città

Il 1 novembre del 2009 si spense una delle più grandi poetesse italiane: Alda Merini. Sono passati ormai dieci anni dalla sua morte e per ricordarla e omaggiarla la città di Milano organizza un ciclo di eventi e di iniziative a suo nome. Tra queste anche l’inaugurazione di un ponte sul fiume Naviglio dedicato alla grande poetessa milanese. 

Leggi anche: “E poi fate l’amore”, la poesia di Alda Merini sulla bellezza dell’amore

Il ponte per Alda Merini 

Alda Merini è una poetessa, una donna che non si può descrivere con poche parole. La sua poetica è così vasta, profonda, intima, tanto che ha saputo raccontare dell’Amore, dell’essere donna, degli uomini, della sua città, della pazzia. Da sempre anticonvenzionale, lontana dal voler essere imprigionata da etichette e da qualsiasi status sociale, Alda Merini si è prefissata di essere libera. Forse è questo il dono più bello che le poesie ci hanno lasciato: il desiderio di libertà. Il suo ricordo è così scolpito nel cuore degli italiani che, in onore dei 10 anni dalla sua morte, la città di Milano ha organizzato mostre, incontri e spettacoli per celebrarla. Per questo motivo il 6 novembre alle ore 10.30 verrà inaugurato il ponte sul Naviglio Grande vicino alla sua abitazione in Ripa di Porta Ticinese angolo via Corsico

Leggi anche: Sono nata il 21 a Primavera, la Merini e la poesia sulla follia

Appuntamenti imperdibili 

Se vi piace come poetessa e come donna, vi consigliamo di partecipare ai numerosi eventi che vengono e verranno organizzati in ogni angolo di Milano. Questo ciclo di eventi è stato inaugurato dalla mostra Alda Merini e Alberto Casiraghy, storia di un’amicizia, alla Casa Museo Boschi Di Stefano. Invece un altro appuntamento si terrà il 28 e il 29 ottobre nella Sala Napoleonica presso l’Università degli Studi di Milano intitolato “Io sono una città nera/ e una rondine notturna. Alda Merini, poeta di Milano.”. 
Invece il 1 novembre si terrà la “fiaccolata poetica” fino al ponte del Naviglio, luogo simbolo della sua esistenza e della sua poesia. 

 

© Riproduzione Riservata