Sei qui: Home » Libri » I migliori libri usciti nel 2021 secondo il New York Times
classifiche libri

I migliori libri usciti nel 2021 secondo il New York Times

Tra romanzi, saggi, libri per bambini e raccolte di poesia, il New York Times ha selezionato i 100 migliori libri del 2021. Eccone i primi 10.

La classifica dei migliori libri 2021. In un anno ricco di incertezze e insicurezze, i libri si sono dimostrati ancora una volta un rifugio sicuro, un modo per evadere dalla realtà, informarsi, trovare conforto e viaggiare. E anche in quest’anno difficile, non sono mancati gli autori che si sono distinti grazie alle loro opere. 

I 10 migliori libri del 2021 per il New York Times

Tra romanzi, saggi, libri per bambini e raccolte di poesia, il New York Times ha selezionato i migliori 100 libri del 2021. Eccone i primi 10.

How Beautiful We Were” di Imbolo Mbue

Una giovane donna senza paura di un piccolo villaggio africano inizia una rivoluzione contro una compagnia petrolifera americana in questo romanzo travolgente e stimolante dell’autore bestseller del New York Times “Behold the Dreamers”.

Intimacies” di Katie Kitamura

In uscita per Bollati Boringhieri nel gennaio 2022 con il titolo “Tra le nostre parole“, protagonista del libro è una donna di pacata passione, affronta il potere, l’amore e la violenza, sia nelle intimità personali che nel lavoro a Corte, che viene presto spinta verso il precipizio, dove il tradimento minaccia di sopraffarla, costringendola a decidere cosa vuole dalla sua vita.

The Love Songs of W.E.B. Du Bois” di Honorée Fanonne Jeffers

Tra i 10 migliori libri del 2021 troviamo il romanzo d’esordio della poetessa americana Honorée Fanonne Jeffers. L’autrice esplora la storia di una famiglia afroamericana nel sud degli Stati Uniti, da prima della guerra civile e della schiavitù americana, attraverso il movimento per i diritti civili, fino al presente.

No One Is Talking About This” di Patricia Lockwood

In uscita nel 2022 per Mondadori con il titolo “Nessuno ne parla”, questo è il romanzo d’esordio della poetessa americana Patricia Lockwood, pubblicato nel 2021. È stato finalista al Booker Prize 2021, oltre ad essere uno dei 10 migliori libri del New York Times del 2021.

When We Cease to Understand the World” di Benjamín Labatut

Uscito per Adelphi con il titolo “Quando abbiamo smesso di capire il mondo“, in questo libro l’autore ricostruisce alcune scene che hanno deciso la nascita della scienza moderna. Ma, soprattutto, offre ai lettori un intrico di racconti,  lasciando scegliere a loro quale filo tirare, e se seguirlo fino alle estreme conseguenze.

The Copenhagen Trilogy: Childhood; Youth; Dependency” di Tove Ditlevsen

Il libro che uscirà in Italia con Fazi nel 2022 ripercorre il viaggio di una donna dall’infanzia travagliata nella Copenaghen della classe operaia attraverso la sua lotta per vivere alle sue condizioni. La trilogia di Copenaghen è un ritratto incredibilmente onesto e assolutamente coinvolgente di amore, amicizia, arte, ambizione e il terribile richiamo della dipendenza, scritta da uno dei più celebri scrittori danesi del ventesimo secolo.

How the Word Is Passed: A Reckoning With the History of Slavery Across America” di Clint Smith

Iniziando nella sua città natale di New Orleans, Clint Smith guida il lettore in un tour indimenticabile di monumenti e punti di riferimento – quelli che sono onesti sul passato e quelli che non lo sono – che offrono una storia intergenerazionale di come la schiavitù sia stata centrale nel plasmare il collettivo americano storia.

Invisible Child: Poverty, Survival and Hope in an American City” di Andrea Elliott

Invisible Child racconta gli otto anni drammatici della vita di una ragazza la cui immaginazione è svettante come i grattacieli vicino al suo rifugio di Brooklyn. Dasani prende il nome dall’acqua in bottiglia che segnalava la gentrificazione di Brooklyn e le aspirazioni condivise di una città divisa. In questa trama travolgente, Elliott intreccia la storia dell’infanzia di Dasani con la storia della sua famiglia, tracciando il passaggio dei loro antenati dalla schiavitù al nord della Grande Migrazione. Quando Dasani diventa maggiorenne, la crisi dei senzatetto a New York City è esplosa nel divario sempre più profondo tra ricchi e poveri.

On Juneteenth” di Annette Gordon-Reed

Tra i 10 migliori libri del 2021, quest’opera rivede in modo vitale le rappresentazioni convenzionali del Texas e della storia nazionale. Mentre la  nazione è sul punto di riconoscere il 19 giugno come festa nazionale, On Juneteenth è sia un resoconto essenziale che un duro promemoria che la lotta per l’uguaglianza prosegue ancora oggi ed è d’attualità

Red Comet: The Short Life and Blazing Art of Sylvia Plath” di Heather Clark

La chiara simpatia di Clark per Hughes, la sua amante Assia Wevill e altri attori demonizzati nell’arena del suicidio di Plath promuovono una comprensione più profonda dei suoi ultimi giorni, con la loro effusione di poesie di prim’ordine. Insieme alle letture illuminanti delle poesie stesse, la ricerca meticolosa e compassionevole di Clark ci avvicina più che mai alla donna vivace e all’artista visionaria che ha tracciato una scia che illumina ancora la strada per le donne poetesse di tutto il mondo.

© Riproduzione Riservata