I libri a teatro

“Libro, che spettacolo”, torna la manifestazione che promuove la lettura a teatro

Presentata la nona edizione della manifestazione che si svolgerà a Roma da febbraio a maggio 2016

MILANO – La creatività di 80 autori tra scrittori e poeti, i palcoscenici di 45 teatri italiani, e un folto pubblico sempre pronto a premiare la qualità con la propria presenza: è una storia fatta di impegno e passione quella di Libro:che Spettacolo!, la manifestazione organizzata dall’Agis che torna con la sua nona edizione in programma dal 13 febbraio al 12 aprile 2016. La nona edizione è stata presentata oggi a Roma presso la Factory di Telecom Italia. Scopriamo nei dettagli l’iniziativa e il relativo programma.

.

L’INIZIATIVA – Fedele all’obiettivo di promuovere la lettura a teatro e lo spettacolo dal vivo nelle librerie, seguendo il felice slogan “lo spettacolo e la lettura si danno la mano”, l’iniziativa quest’anno si svolgerà in 9 città e 17 teatri. Tra spettacoli raccontati e libri recitati, danza e musica, a legare i tanti volti della manifestazione sarà la narrazione, con oltre 30 appuntamenti concepiti come “storie” da raccontare nelle diverse modalità.  L’iniziativa è possibile grazie alla partecipazione di scrittori e poeti che presentano a teatro i propri libri e a quella di autori che illustrano i loro spettacoli in libreria. La manifestazione è dedicata quest’anno a Franco Scaglia, ed è promossa dalle Federazioni Musica e Danza dell’Agis, in collaborazione con Agiscuola e Federazione Cemat, e la partecipazione di Telecom Italia e dell’Accademia nazionale d’arte drammatica “Silvio d’Amico”. In nove edizioni “Libro: che Spettacolo!” ha coinvolto 80 autori, tra scrittori e poeti, e 45 teatri in tutta Italia.

.

IL PROGRAMMA – Il programma vede coinvolte Roma e altre otto città: Milano, Bari, Bologna, Verona, Ferrara, Pisa, Cagliari e Sanremo. Partecipano 17 teatri: Arcobaleno, Belli, dell’Angelo, Eliseo, Ghione, Manzoni, Parioli, Quirino e Vittoria di Roma, e i teatri Elfo Puccini di Milano, Kismet di Bari, Nuovo di Verona, Verdi di Pisa, Nuovo di Ferrara, Massimo di Cagliari, EuropAuditorium di Bologna e del Casinò di Sanremo. Il pubblico avrà la possibilità di usufruire di particolari agevolazioni per l’acquisto dei libri presentati che saranno messi in vendita presso i teatri coinvolti nell’iniziativa. Inoltre i brani e le poesie dei libri presentati dagli scrittori saranno interpretati dagli allievi dell’Accademia nazionale d’arte drammatica “Silvio d’Amico”, e dalle voci di Vincenzo Zingaro, Stefano De Sando, Manola Rotunno, Augusto Masiello, Valentina Martino Ghiglia, Lorenzo Maria Mucci, Stefano Guerrieri, Marina Benedetto, Imma Villa e Paola Pace. Tra gli artisti coinvolti Luigi De Filippo, Carlo Cerciello, Francesco Branchetti, Cristiano Fagioli, Gabriele Russo.

.

L’INIZIO DEGLI EVENTI – Il primo appuntamento con “Libro: che Spettacolo!”, per la sezione ‘Storie’. dal palcoscenico, prevede il 13 febbraio, al Teatro Arcobaleno di Roma, Roberto Costantini che presenterà il libro ‘La moglie perfetta’ prima dello spettacolo ‘Truculentus’ di T.M. Plauto con l’adattamento e la regia di Vincenzo Zingaro. Ad inaugurare la sezione ‘Storie’. in movimento sarà, il 5 marzo al Teatro Kismet di Bari, Francesco Caringella con la presentazione del suo libro ‘Dieci minuti per uccidere’, che precederà lo spettacolo ‘Scannasurice’ di Enzo Moscato, con Imma Villa e la regia di Carlo Cerciello. A leggere alcuni brani del libro sarà Augusto Masiello. Per la sezione ‘Verso’. la Musica il primo incontro sarà ad aprile (data da definire) al Teatro Eliseo di Roma dove Umberto Piersanti presenterà il suo libro di ‘Nel folto dei pensieri’ prima dell’esibizione del Gruppo Jazz del Conservatorio di Santa Cecilia.

.

FLASH MOB – Inoltre, dopo il successo dell’anno scorso, anche in questa edizione ci sarà un flash-mob in programma domenica 28 febbraio a Roma, alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna, nel corso del quale alcuni degli artisti coinvolti nell’iniziativa saranno protagonisti di brevi apparizioni, con letture dai libri e recitazioni di brani di sceneggiature, tra un’opera e l’altra, a testimoniare il legame tra le varie forme d’arte.

.

© Riproduzione Riservata
Commenti