I libri che ogni lettore vorrebbe trovare sotto l’albero di Natale

Pochi giorni fa abbiamo chiesto ai nostri lettori quali fossero i libri che vorreste trovare sotto l'albero, ed ecco le risposte
I libri che ogni lettore vorrebbe trovare sotto l'albero di Natale

MILANO – MILANO – Natale è ormai alle porte e scommettiamo che la ricerca dei regali per i vostri parenti, amici e partner sta continuando senza sosta. Poco tempo fa vi abbiamo segnalato le  idee regalo originali per ogni amante della cultura, ma vi abbiamo anche detto che non ci può essere più bel regalo di un bel libro. Voi quale regalo vorreste ricevere? Abbiamo chiesto a voi lettori, così, quali libri vi piacerebbe trovare sotto l’albero la mattina del 25 dicembre. A spiccare nella lista dei libri desiderati sembrano essere proprio le ultime uscite letterarie. Vediamo allora  insieme i 10 libri che hanno ricevuto più consensi.

L’amica geniale, Elena Ferrante

amica geniale elena ferranteDopo il successo della serie Tv in onda su RaiUno, il primo libro della quadrilogia di Elena Ferrante torna in vetta alle classifiche. La storia di un’amicizia tra due bambine, Lila e Lenù, prende avvio sullo sfondo di una Napoli anni ’50, nella povertà delle periferie e nella violenza delle rivalità tra famiglie. L’autrice scava nella natura complessa dell’amicizia tra due bambine, tra due ragazzine, tra due donne, seguendo passo passo la loro crescita individuale, il modo di influenzarsi reciprocamente, i buoni e i cattivi sentimenti che nutrono nei decenni un rapporto vero, robusto.

La saga dei Cazalet, Elizabeth Jane Howard

la saga dei cazalet howardÈ l’estate del 1937 e la famiglia Cazalet si appresta a riunirsi nella dimora di campagna per trascorrervi le vacanze. È un mondo dalle atmosfere d’altri tempi, quello dei Cazalet, dove tutto avviene secondo rituali precisi e codici che il tempo ha reso immutabili, dove i domestici servono il tè a letto al mattino, e a cena si va in abito da sera. Ma sotto la rigida morale vittoriana, incarnata appieno dai due capostipiti affettuosamente soprannominati il Generale e la Duchessa, si avverte che qualcosa sta cominciando a cambiare.

Il gioco del suggeritore, Donato Carrisi

donato carrisi il gioco del suggeritoreUna villetta isolata nel bosco. Una famiglia che ha rinunciato a ogni cosa, compresa tutta la tecnologia che ci circonda, pur di trovare la pace. Invece, troverà la morte. Una strage con un colpevole… Ma senza cadaveri. Un assassino senza passato, senza identità. Senza alcuna presenza su Internet, un uomo che per tutta la sua esistenza è riuscito a sfuggire alle telecamere di sorveglianza.

Becoming, Michelle Obama

becoming michelle obamaQuando era solo una bambina, per Michelle Robinson l’intero mondo era racchiuso nel South Side di Chicago, dove lei e il fratello Craig condividevano una cameretta nel piccolo appartamento di famiglia e giocavano a rincorrersi al parco.  Ma ben presto la vita l’ha portata molto lontano, dalle aule di Princeton, dove ha imparato per la prima volta cosa si prova a essere l’unica donna nera in una stanza, fino al grattacielo in cui ha lavorato come potente avvocato d’affari e dove, la mattina di un giorno d’estate, uno studente di giurisprudenza di nome Barack Obama è entrato nel suo ufficio sconvolgendole tutti i piani…

Vincoli. Alle origini di Holt, Kent Haruf

vincoli alle origini di holt kent harufTorna in libreria Kent Haruf, il caso editoriale degli ultimi anni. Con Vincoli si torna a Holt, anzi si va alle origini di Holt, a cavallo tra Ottocento e Novecento nel primo romanzo che ha imposto Haruf all’attenzione del pubblico americano. Un viaggio nella storia di una famiglia delle pianure americane, narrata dalla voce della loro vicina, Sanders Roscoe. Un romanzo corale e travolgente, intenso e poetico, con cui Haruf inizia il suo viaggio nell’America rurale, teatro delle sofferenze e metafora della tenacia dello spirito umano, anticipando tutti gli elementi che rendono unica la sua poetica.

Cleopatra, Alberto Angela

cleopatra alberto angelaIl mondo di oggi non sarebbe lo stesso senza Cleopatra, una sovrana colta, intelligente e dotata di una straordinaria abilità sia sul tavolo delle trattative che nelle guerre. Una donna di potere incredibilmente moderna per il passato e allo stesso tempo capace di provare grandi passioni amorose. Ma chi era veramente l’ultima regina d’Egitto?

L’assassinio del commendatore, Haruki Murakami

assassinio del commendatore murakamiUna borsa con qualche vestito e le matite per disegnare. Quando la moglie gli dice che lo lascia, il protagonista di questa storia non prende altro: carica tutto in macchina e se ne va di casa. Del resto che altro può fare? Ha trentasei anni, una donna che l’ha tradito, un lavoro come pittore di ritratti su commissione che porta avanti senza troppa convinzione dopo aver messo da parte ben altre aspirazioni artistiche, e la sensazione generale di essere un fallito. Cosí inizia a vagabondare nell’Hokkaidō, tra paesini di pescatori sulla costa e ryōkan (le tipiche pensioni a conduzione famigliare giapponesi) sulle montagne. Finché un vecchio amico gli offre una sistemazione…

Le assaggiatrici, Rosella Postorino

le assaggiatrici rosella postorinoÈ l’autunno del ’43 a Gross-Partsch, un villaggio vicino al quartier generale di Hitler nascosto nella foresta. Rosa Sauer e altre nove donne si trovano in una stanza, stanche e affamate. Quando le SS ordinano: “Mangiate”, davanti al piatto traboccante è la fame ad avere la meglio; subito dopo, però, prevale la paura: le assaggiatrici devono restare un’ora sotto osservazione, affinché le guardie si accertino che il cibo da servire al Führer non sia avvelenato.

The Outsider, Stephen King

the outsider stephen kingIl ritrovamento del cadavere martoriato di un bambino mette in subbuglio la pacifica cittadina di Flint City, dove solitamente cose del genere non capitano. Le indagini portano inequivocabilmente verso un solo uomo, Terry Maitland, che viene rapidamente arrestato e messo alla gogna pubblica. Eppure, Terry ha un alibi. Non può essere stato lui, e allo stesso tempo prove inoppugnabili dimostrano il contrario. Per stabilire quale versione della storia sia quella vera non può bastare la ragione. Perché il male ha molte facce. E King le conosce tutte.

giuro che non avro piu fame aldo cazzulloGiuro che non avrò più fame, Aldo Cazzullo

Il grido “Giuro che non avrò più fame!” rivolto da Rossella O’Hara in “Via col vento” di fronte alla sua fattoria distrutta fu anche il giuramento collettivo ripetuto da milioni di italiani. Fu così che settant’anni fa venne ricostruito un Paese distrutto. Cazzullo racconta l’anno-chiave della Ricostruzione, il 1948: lo scontro del 18 aprile tra democristiani e comunisti, la vittoria al Tour di Bartali, il ruolo fondamentale delle donne, da Lina Merlin, che si batte contro le case chiuse, ad Anna Magnani, che porta al cinema la vita vera. Il racconto di un tempo in cui ci si spostava in bicicletta, la sera si ascoltava tutti insieme la radio; e intanto si faceva dell’Italia un Paese moderno.

 

© Riproduzione Riservata

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here