Librerie indipendenti, piccole realtà ricche di cultura

Non sono solo le grandi librerie a canalizzare la diffusione del libro e della letteratura a Milano, ma anche – e soprattutto – un ricco e variegato panorama di librerie indipendenti, diverse tra loro eppure accomunate dal desiderio di sottolineare e difendere la loro autonomia intellettuale...
Corsi, conferenze e incontri con autori: ecco i prossimi appuntamenti presso le librerie milanesi
MILANO – Non sono solo le grandi librerie a canalizzare la diffusione del libro e della letteratura a Milano, ma anche – e soprattutto – un ricco e variegato panorama di librerie indipendenti, diverse tra loro eppure accomunate dal desiderio di sottolineare e difendere la loro autonomia intellettuale.
LUOGO DI CONFRONTO PRIVILEGIATO – Numerose le librerie milanesi (è possibile curiosare sulla pagina facebook) che meritano maggiore attenzione da parte del popolo dei lettori, soprattutto per l’attenzione che spesso viene rivolta alla scelta dei titoli nel catalogo e al tentativo di rendere la libreria un luogo di incontro e confronto privilegiato.
UN CORSO PER STONATI CRONICI ALLA LIBRERIA 6 ROSSO – Settembre porta con sé l’avvio di progetti e programmi di conferenze e incontri. Il 26 settembre, alle 19.00, possiamo andare a visitare la libreria 6 Rosso in Via Alfredo Albertini 6, che propone un divertente corso dedicato agli “stonati cronici” che vogliono riabilitare la propria voce. 
L’INCONTRO CON AUTORE ALLA LIBRERIA CENTOFIORI – Quanti invece vogliono conoscere uno scrittore interessante devono recarsi, martedì 24 settembre alle 19.00, alla Libreria Centofiori (Piazzale Dateo 5) che organizza un incontro con Massimo Gardella, autore di “Chi muore prima”, edito da Guanda Editore. Insieme a Luca Crovi e Alessandro Beretta, lo scrittore presenterà ai lettori il suo nuovo romanzo, dove vengono sviscerate le emozioni e le reazioni di quattro ragazzi che hanno deciso di scegliere una via di fuga estrema: il suicidio. Ma la vicenda sarà vagliata e analizzata da un ispettore attraverso indagini ricche di colpi di scena.
GLI INCONTRI CON I TRADUTTORI ALLA LIBRERIA UTOPIA – Estremamente interessante il ciclo di incontri dedicato alla traduzione letteraria organizzato dalla libreria Utopia (Via Vallazze 34) in collaborazione con Milano Lingue: “I libri degli altri”. Il titolo della manifestazione si ispira alla celebre raccolta di lettere di Italo Calvino – scrittore, editore e traduttore – e ricorda che senza il lavoro dei traduttori non potremmo neppure conoscere la maggior parte dei libri stranieri che abbiamo letto e amato. Milano Lingue e Libreria Utopia propongono un ciclo di incontri con il traduttore – nati da un’idea di Christian Floquet e Lucio Morawetz – per parlare di libri, di letteratura, di autori e per scoprire insieme che, in tutti questi campi, il traduttore ha molto da raccontare. I traduttori protagonisti degli incontri sono docenti di Milano Lingue, un istituto di livello universitario che forma mediatori linguistici, traduttori, interpreti, esperti in comunicazione internazionale, e che da sempre affida la docenza a professionisti del settore. Gli incontri saranno scanditi ogni giovedì fino al mese di dicembre (il calendario completo sul profilo facebook della libreria). Dopo l’incontro del 12 settembre con Margherita Crepax, che ha presentato “Il maestro e Margherita” di Michail Bulgakov, giovedì 26 settembre 2013, alle 18.30, Anna Ruchat presenta “Prometeo” di Friedrich Dürrenmatt. Da non perdere l’appuntamento di giovedì 24 ottobre con Yasmina Melaouah che introduce “Ernest e Celestine” di Daniel Pennac.
 
Cristina Rendina 
23 settembre 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti