Leggere

Leggere ti rende una persona migliore

Un nuovo studio scientifico dell'Università di Buffalo ha rivelato che chi ama leggere è una persona migliore con se stesso e con gli altri
Leggere ti rende una persona migliore

MILANO – La scienza ha abbattuto lo stereotipo secondo il quale chi legge libri sia meno socievole. Sembra invece il contrario: la lettura ti renderebbe una persona migliore. Ispirandoci  a Electric Literature ecco cosa ha rivelato lo studio scientifico.

Lo studio

È sbagliato pensare che chi si appassiona alla lettura e ai libri sia una persona introversa. Infatti uno studio della Professoressa Melanie Green dell’Università di Buffalo, incentrato su come l’esperienza di “perdersi” in una storia possa avere ripercussioni sulla nostra vita sociale, ha rivelato che l’abilità di un lettore di farsi trasportare da una storia dica molto sul modo di comprendere, interpretare e addirittura di essere empatici nei confronti delle persone che ci circondano.

Lettura sociale

Leggere di storie coinvolgenti  aiuta a sviluppare quello che gli psicologi definiscono “comportamenti prosociali” ovvero tutti quei comportamenti che giovano alle persone intorno a noi, ad esempio, il volontariato, la cooperazione, la condivisione e il rispetto della comunità. In sostanza questo studio ha sottolineato come la lettura porti chi legge a comportarsi meglio sia verso se stesso che verso gli altri. Ma come avviene tutto questo? Mentre si legge è come se si simulassero dei comportamenti sociali che poi vengono messi in pratica nella vita reale. È l’atto stesso di leggere che rende le persone migliori. Oltre a ciò, leggere allunga la vita e riduce l’ansia. Parola di scienza!

© Riproduzione Riservata
Commenti