COPPIE LETTERARIE

Le 10 peggiori coppie della letteratura

Ecco 10 coppie letterarie male assortite, amate e odiate, che sono rimaste ugualmente nella storia della letteratura
Le 10 peggiori coppie della letteratura

MILANO – La letteratura è piena di coppie che hanno fatto sognare milioni di persone, ma non si può negare che abbia consegnato ai lettori anche coppie male assortite. Questo per diversi motivi: dai caratteri inconciliabili alle diverse abitudini. L’Huffington Post e Literary Hub hanno elencato alcune delle coppie peggio assortite della letteratura. Vediamole insieme.

 

FAI IL TEST PER SCOPRIRE QUALE COPPIA LETTERARIA RAPPRESENTA IL TUO IDEALE D’AMORE ! 

 

Il visconte di Valmont e la marchesa de Merteuil – Le relazioni pericolose” di Pierre-Ambroise-François Choderlos de Laclos

Un rapporto complicato fino ad essere sadico. I due alla fine raccolgono quello che hanno seminato quando tutte i loro sotterfugi si risolvono in cuori infranti, pianti e morte. I due amanti seducono e manipolano una serie di personaggi fragili o che, per svariati motivi, sono molto vulnerabili. Per nessuno dei due sembra esserci un lieto fine. In fin dei conti, forse sarebbe stato meglio se non si fossero conosciuti.

 

Marius e Cosette – “I Miserabilidi Victor Hugo

Cosette non ha fatto niente di male per finire in questa speciale classifica, ma la maggior parte dei lettori è d’accordo con il dire che Marius sarebbe dovuto finire con Éponine. Questo perchè lei  si è presa una pallottola per lui, mentre gli portava una lettera della rivale. Uno dei personaggi, che per la sua storia, merita il più bel lieto fine di sempre.

 

Bridget Jones e Daniel Cleaver – “Il diario di Bridget Jonesdi  Helen Fielding

Se Bridget e Mark Darcy sono la coppia perfetta, Bridget e Cleaver sono l’opposto. Lui è arrogante, odioso, maschilista, e ovviamente lei non riesce a resistere al fascino di questo ragazzaccio. Iniziato come un flirt platonico tra impiegata e il suo capo, Cleaver finirà niente meno che a fare da padrino al primo figlio di Bridget.

LEGGI ANCHE: BRIDGET JONES, LA PARABOLA DISCENDENTE DELLA DONNA MODERNA 

 

Anna Karenina e Alexei Vronsky – “Anna Karenina” di  Lev Tolstoj

Il sesso e l’attrazione fisica in una coppia hannouna grande importanza e quella tra i due è una delle storie più appassionate della letteratura. M se lei fosse tornata dal marito, forse avrebbe avuto una vita molto più semplice. Certo lasciare il poco passionevole Karenin per il grande amante Vronsky può sembrare a prima vista una scelta giusta e condivisibile, ma dopo questa decisione Anna viene bandita e ostracizzata dalla società, finendo per suicidarsi. Forse non è stata la miglior scelta a guardar bene.

 

Gabriel e Gretta – “I morti” tratto da Gente di Dublinodi James Joyce

Il racconto che chiude la  raccolta  narra della coppia di Gabriel e di sua moglie Gretta. Quest’ultima malinconica e triste, confessa al marito di aver pensato al suo defunto primo amore mentre ascoltava una canzone. Il ricordo dell’amato sembra essere per Gretta più reale dell’evanescente figura di Gabriel.

 

Edward Rochester e Bertha Mason – “Jane Eyre”  di Charlotte Bronte Bertha Antoinetta Mason è l’archetipo della “pazza rinchiusa nelle sue stanze” dei libri. Anche se non la vediamo spesso nel corso del romanzo, Jean Rhys ce ne parla nel prequel, Il grande mare dei Sargassi. Bertha si è sposata con Rochester ai Caraibi, nonostante i due si conoscessero davvero poco. Non sorprende più di tanto che gli sposi non abbiamo mai davvero legato e che le cose siano andate di male in peggio nel corso degli anni, fino al tragico finale.

 

Frank e April Wheeler –  “Revolutionary Roaddi Richard YatesI Wheeler sono tra le coppie meglio caratterizzate e ricche di sfumature della letteratura americana del XX secolo. I loro progetti per il futuro, però, vengono stroncati sul nascere, e alla fine non gli restano che problemi e accuse reciproche.

 

Humbert Humbert e Charlotte Haze – “Lolita” di Vladimir Nabokov

Humbert sposa Charlotte solo per avvicinarsi di più alla figlia dodicenne della donna. Quando la dpnna scopre le vere intenzioni del marito, viene investita da una macchina, provocando nell’uomo una gioia infinta. Ora potrà stare con la sua Lolita.

 

Heathcliff e Catherine – “Cime tempestose di Emily Bronte.  Questa si può definire sicuramente una delle coppie più amate e della letteratura. A ben vedere, però entra anche nella classifica di quelle peggio assortite.Il rapporto tra i due è deteriora entrambi. Il loro è un amore che diventa ossessione e possesso, quando il controllo sulla persona amata viene prima della felicità e della libertà dell’altro. Se voi vi trovaste mai in questa situazione, fate un passo indietro.

 

Tom e Daisy Buchanan – “Il grande Gatsbydi Francis Scott Fitzgerald. Tutti abbiamo sperato che fosse Gatsby a finire con Daisy, come è chiaro che il rapporto tra Gatsby e la moglie non è certamente forte e idilliaco. Dire che non hanno rispetto l’uno per l’altra sarebbe riduttivo, si continuano a tradire. Questo è l’esempio perfetto di un matrimonio infelice. In ogni caso a ben vedere sono fatti l’uno per l’altra, sono arroganti ed egoisti al massimo livello.

 

Ti potrebbe interessare anche:

Le 9 coppie della letteratura che è meglio non invitare a cena

© Riproduzione Riservata
Commenti