Coppie letterarie che non devono mai sedere alla vostra tavola

Ecco le 9 coppie della letteratura che è meglio non invitare a cena

Il bello dei libri (tra i tanti pregi che hanno) è quello che ci aiutano a sognare, attraverso le vite e le storie degli altri. Abbiamo combattuto battaglie, vissuto amicizie importanti, sofferto o gioito per grandi storie d’amore. Ed è proprio di quest’ultima...

Forse, uno dei sogni più grandi di tutti gli appassionati lettori: incontrare i propri autori e personaggi preferiti. Non sarebbe bello uscire con Jane Austen, Hernest Hemingway oppure scambiare qualche parola con una delle sorelle March? Si, sarebbe bello…ma forse da alcuni è meglio tenersi alla larga

MILANO – Il bello dei libri (tra i tanti pregi che hanno) è quello che ci aiutano a sognare, attraverso le vite e le storie degli altri. Abbiamo combattuto battaglie, vissuto amicizie importanti, sofferto o gioito per grandi storie d’amore. Ed è proprio di quest’ultima categoria che vi vogliamo parlare, dei grandi classici romantici, che ci hanno presentato coppie letterarie bellissime (e non). Ma se aveste la possibilità di invitare qualcuna di queste coppie ad una cena a casa vostra, chi scegliereste? Forse, seguendo i consigli di Bustle, dovreste stare alla larga da queste 9.

GEORGE E MARTHA, CHI HA PAURA? Di Virginia Woolf – Evitate di invitarli, se volete fare una cena tranquilla perché questa coppia è davvero un disastro! Non perdono occasione per umiliarsi a vicenda, stuzzicandosi e insultandosi ogni volta che possono, anche se intorno a loro c’è più di una persona. Ecco, se volete evitare scene imbarazzati, dimenticatevi di loro

ELENA E PARIDE, ILIADE di Omero – Be’ indubbiamente Elena è una donna bellissima, e tutti la desiderano (proprio tutti, eh) e spesso, gli uomini che tentano di guadagnarsi un pizzico della sua attenzione, commettono qualsiasi sciocchezza. Vi dice niente la guerra di Troia? Meglio evitare di avere lei e suo marito a cena, non si sa mai quello che potrebbe succedere.

CATHY E ADAM, LA VALLE DELL’EDEN di John Steinbeck – Bè, diciamo che non è proprio il caso. I due stanno insieme ma non è che sono proprio innamorati, anzi. Cathy, per lasciare il povero Adam decide di sparargli ad una spalla e abbandonare i loro due figli neonati. No, meglio evitare.

LA SIGNORA KENTON E IL MARITO, QUEL CHE RESTA DEL GIORNO di Kazuo Ishiguro – A meno che la vostra missione segreta non sia quella di andare in giro con arco e frecce in modalità Cupido, è meglio stare alla larga da Miss Kenton e marito. Lei, governante in un’antica tenuta inglese, lavora insieme ad un certo Stevens, segretamente (ma neanche poi tanto) innamorato di lei (e forse corrisposto). Miss Kenton, però, ha deciso di sposare un altro (forse con qualche rimpianto), ma come si dice. “Tra moglie e marito, non mettere il dito!”

EDIPO E GIOCASTA, EDIPO RE di Igor Stravinskij – Lei si uccide e lui si acceca. Forse sposare la propria madre non è proprio il modo migliore per iniziare una relazione duratura. Avete bisogno di altri dettagli per convincervi a non invitarli?

TOM E DAISY, IL GRANDE GATSBY di Francis Scott Fitzgerald – Siete capaci di tenere dei segreti? No? Allora non chiamate Tom e Daisy perché, seppur in apparenza il loro matrimonio sia perfetto, Tom a quanto pare ama godersi qualche scappatella e se voi non sapete tenere la bocca chiusa…

BELLA E EDWARD, TWILIGHT di Stephenie Meyer – Diciamoci la verità, ma che li invitate a fare? Loro sono anime gemelle, e sono talmente presi l’uno dall’altra che non vi degneranno neanche di uno sguardo…e poi cosa servireste a cena?

I CONIUGI MACBETH, MACBETH di Shakespeare – Questa coppia nasconde troppi, troppi segreti….onde evitare di risvegliarvi il giorno dopo e trovare qualche macchia di sangue su un tappeto o su una tenda…fate finta di aver dimenticato il loro numero di telefono!

EMMA E CHARLES BOVARY, MADAME BOVARY di Gustave Flaubert – Dovete essere certi di organizzare qualcosa di assolutamente divertente per accontentare la donna più annoiata al mondo. Altrimenti, saranno loro a scappare dalla vostra cena…

31 agosto 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti