Sei qui: Home » Libri » Lampedusa ha bisogno di speranza e di una biblioteca
Blogario

Lampedusa ha bisogno di speranza e di una biblioteca

Il viaggio di Papa Francesco é stato un evento straordinario per diversi fattori. Un Papa che raccoglie l’invito di un parroco e che tradisce ogni norma del cerimoniale per stare lì dove le persone hanno più bisogno é stato un fatto unico come, del resto, é ogni apparizione del Papa neoeletto...

Il viaggio di Papa Francesco é stato un evento straordinario per diversi fattori. Un Papa che raccoglie l’invito di un parroco e che tradisce ogni norma del cerimoniale per stare lì dove le persone hanno più bisogno é stato un fatto unico come, del resto, é ogni apparizione del Papa neoeletto.

Un grande comunicatore? Un personaggio in grado di offuscare i misteri e i crimini che aleggiano sul Vaticano?
Papa Francesco potrebbe essere questo e molto altro ma anche vero che per tanti é stato, ieri, portatore di un messaggio di speranza che diceva, più o meno, così: “Conosco la situazione in cui vivete”.

Vi sembra poco? In un momento in cui il “potere” si disinteressa, mi sembra un messaggio pieno di speranza e rivolto non solo agli abitanti della piccola isola.
Lampedusa é un fazzoletto in mezzo del mare, un pezzo di stoffa a cui cercano di aggrapparsi tanti disperati che in Italia cercano di arrivare per un futuro migliore.

E poi ci sono gli abitanti di quel lembo di terra che spesso sono i primi a prestare soccorso e sono sempre i primi a registrare l’assenza totale delle istituzioni.
Ai lampedusani manca la speranza, l’appoggio delle istituzioni ed anche una libreria o una biblioteca.
Sull’isola non c’é modo di accedere alla conoscenza in uno spazio pubblico e nemmeno quella di acquistare un libro. Lo sapevate?

L’iniziativa nata su Facebook, sul profilo della Biblioteca Ibby di Lampedusa, ci riporta verso le esigenze reali della popolazione. E’ nata così l’iniziativa di privati cittadini che hanno messo a disposizione un indirizzo (trovate tutte le informazioni qui al quale potete spedire i vostri libri: quelli che avete abbandonato o già letto.

E’ notizia di questi giorni che, finalmente, Lampedusa avrà una biblioteca a settembre ma non per questo dobbiamo smettere di aiutare gli abitanti di Lampedusa.
E se qualcuno crede che l’ultimo dei loro problemi sia avere una biblioteca si sbaglia di grosso.

 

Blogario #Blogario 

 

9 luglio 2013

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata