LIBRI - Parte La Versiliana

”La Felicità di Scrivere”, arriva a Pietrasanta la festa degli autori e dei lettori

Si svolgerà a Pietrasanta dal 3 al 5 luglio prossimo la Felicità di Scrivere, festa degli autori e dei lettori. Promossa dal Gruppo editoriale Mauri Spagnol, in collaborazione con l'amministrazione della città...

Si svolgerà a Pietrasanta dal 3 al 5 luglio prossimo la Felicità di Scrivere, festa degli autori e dei lettori. Promossa dal Gruppo editoriale Mauri Spagnol, in collaborazione con l’amministrazione della città, la manifestazione darà il via al Festival La Versiliana.

MILANO – Tornano i libri a Pietrasanta e dopo il gruppo Mondadori, tocca al Gruppo editoriale Maurì Spagnol nella rassegna ‘La felicità di scrivere‘ dal 3 al 5 luglio, proporre la formula degli incontri con gli autori in quattro diversi palchi da cui si alterneranno autori affermati e giovani emergenti.
 
LA LOCATION – Si conferma la location della Versiliana a Marina di Pietrasanta che già lo scorso anno aveva preso il posto del centro storico di Pietrasanta, un posto magico a due passi dal mare e sotto la frescura dei pini cari a D’Annunzio, nei pressi della Villa che vide il Vate soggiornare e le sue impetuose cavalcate sulla spiaggia, a quei tempi assai più desolata e selvaggia di quella degli stabilimenti balneari noti per l’accoglienza in tutto il mondo. Uno spazio deputato da sempre alla cultura, non solo per le frequentazioni dannunziane, ma soprattutto perché da oltre trent’anni è il luogo in cui si svolge il Festival della Versiliana, l’unico al mondo per una così vasta offerta culturale, prosa, danza, balletto, ma anche luogo di incontri nello spazio Caffè e spazio per bambini. Insomma, una immensa agorà al fresco dei pini in cui i libri sono di casa.
 
I PROTAGONISTI DELL’APERTURA – Gli spazi sono quattro: il teatro, il Caffè, la Fabbrica dei Pinoli e l’Arena Bambini. La rassegna prende il via dal Teatro con 1300 posti dove il giorno 3 luglio esordirà al Festival Massimo Gramellini, vice direttore della Stampa e volto televisivo con Fabio Fazio a Che tempo che fa, ma soprattutto scrittore di bei romanzi, che parlerà della Felicità di scrivere che da il titolo alla Rassegna. Seguiranno gli interventi di Angela Terzani e Gherardo Colombo (già protagonista in questi spazi nel Festival del Fatto Quotidiano che si tiene nel mese di settembre) sul tema ‘I futuri che ci aspettano’. Chiuderà la prima serata Andrea Vitali con il gruppo Valtellinese dei Sulutumana che racconteranno delle storie in musica sul tema  ‘Durante la notte e il mattino’.

SCRITTORI EMERGENTI E GIALLO D’AUTORE – Il giorno 4 luglio esordio per gli altri spazi: nello spazio del Caffè che fu di Romano Battaglia ci saranno Alice Basso, Lavinia Betti, Lorenzo Marone e Silvia Zucca sul tema della tentazione di essere scrittori. Sono scrittori che si affacciano adesso al grande palcoscenico letterario: Lorenzo Marone si è classificato al secondo posto lo scorso anno in un premio locale, il Premio Giovannetti. A seguire nello spazio Caffè l’incontro con il più noto Alessandro Bergonzoni e quindi con Claudio Magris, finissimo letterato che parlerà del mestiere di scrivere tra realtà ed invenzione. Sul tema dell’avventura della storia Marco Buticchi Giulio Leoni e Carlo Martigli, che ha pubblicato molte sue opere con lo pseudonimo di Johnny Rosso, inaugurano lo spazio della Fabbrica dei Pinoli: sì, perché nella pineta un tempo si producevano anche frutti che venivano raccolti e commercializzati. È poi la volta del giallo con Marco Vichi , Elda Lanza, Leonardo Gori e Gianni Biondillo. L’Italia è terra di noir, di complotti, di strade buie che nascondono segreti ed il genere da anni ormai conosce un successo che ormai ha visto protagoniste città e province italiane, unite dal fascino tutto italiano. Il sabato chiude con Donato Carrisi e Gianluigi Nuzzi, uno maestro del noir con libri di successo come il Suggeritore ed il Tribunale delle anime, l’altro volto televisivo di La 7 e Rete 4, uniti per parlare dei segreti del Male e del perché dalla notte dei tempi, più o meno da Adamo ed Eva, eserciti tanta repulsione e allo stesso tempo eguale fascino.

STAR INTERNAZIONALI – Chiusura col botto alla domenica con la star internazionale del Festival che sarà Clara Sanchez, salita alla ribalta con ‘Il profumo delle foglie di limone’ in cui la protagonista scopre una comunità di arzilli anzianotti ritiratisi al mare della Spagna, ma con un passato da nazisti e alla ricerca della eterna giovinezza. A quel successo ne sono seguiti altri in un susseguirsi costante. In contemporanea allo spazio del Teatro ci sarà Albert Espinosa, l’autore catalano che ha ispirato la serie Braccialetti Rossi. Chiuderà alla Fabbrica dei Pinoli Vito Mancuso, il teologo , editorialista de La Repubblica. L’ultima location è quella della Arena Bambini dove alle 18 di sabato e domenica vi saranno gli incontri con Gherardo Colombo con ‘Sei stato tu?’ e quindi Nadia Nicoletti con L’insalata era nell’orto. I libri ci sono e battono un colpo forte e chiaro. Sia con una penna, una macchina o sui tasti di un computer gli autori continuano a scrivere con il gusto di farlo, lasciando a noi su carta o con e-reader il gusto di leggere buoni libri.

Michele Morabito

2 luglio 2015

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti