#leggiamounastoria

#ioleggoperché lancia la staffetta letteraria #leggiamounastoria

#leggiamounastoria è l'invito del presidente dell'AIE Levi: “Rimettiamo al centro del tempo e dei pensieri i libri e la lettura attraverso i volti e i suggerimenti di autori e autrici”
#ioleggoperché lancia la staffetta letteraria #leggiamounastoria

In questo periodo difficile, godiamoci un libro da leggere. Parte oggi #leggiamounastoria, la staffetta letteraria social di #ioleggoperché, l’iniziativa nazionale per la creazione e il potenziamento delle biblioteche scolastiche, organizzata e promossa dall’Associazione Italiana Editori. In questo momento di difficoltà si vuole così rimettere al centro i libri e la lettura. Così con #leggiamounastoria si vuole fare rete con gli autori e creare un ponte con le scuole.

#leggiamounastoria

Tantissimi scrittori stanno inviando una lettura, un breve testo, un messaggio che verrà postato sui canali social del progetto e sul sito. Con #leggiamounastoria i messaggi e le storie arriveranno ai bambini e ai ragazzi che partecipano a #ioleggoperché su tutto il territorio nazionale e a tutti gli appassionati di lettura.

Il potere dei libri

“Nei momenti di difficoltà i libri sono in grado di trasportarci in mondi lontani e di farci farci compagnia – ha sottolineato il presidente AIE Ricardo Franco Levi –. Hanno il potere di alleggerirci i pensieri con la sola forza delle parole. In un momento di emergenza, il messaggio che vogliamo lanciare è quello di godersi un libro, al sicuro dalla poltrona di casa”. Con #leggiamounastoria insegnanti, studenti, genitori, librai e appassionati di lettura possono condividere contenuti di valore e di intrattenimento. Quindi rimettiamo al centro del tempo e dei pensieri il libro e la lettura”. 

I partecipanti

Ad aprire l’iniziativa #leggiamounastoria oggi il video di Rudy Zerbi, a cui seguiranno tanti altri: in primis Luciana Littizzetto (da anni sincera testimonial del progetto insieme a Rudy), poi Luigi Garlando, Luca Perri, Bruno Tognolini, Alessandro Barbaglia, Luigi Ballerini, Marta Palazzesi e Rapper Kento. E ancora come Marco Bianchi, Riccardo Bocca, Alessandra Leonardi, Pietro Ratto, Gabriella Anania e tanti altri.

© Riproduzione Riservata
Commenti