Il nuovo libro di Yasmina Reza conquista il podio della classifica francese delle vendite dietro a E.L. James

Mentre altrove E.L. James scompare dalle vette delle classifiche, in Francia il dominio delle ''Cinquanta sfumature'' è più longevo: ''Cinquante nuances plus sombres'' (''Cinquanta sfumature di Nero'') e ''Cinquante nuances de Grey'' (''Cinquanta sfumature di Grigio'') si piazzano rispettivamente al primo e secondo posto della top five delle vendite secondo evene.fr. È una novità ad aggiudicarsi invece la terza posizione, ''Heureux les heureux'' di Yasmina Reza...

La trilogia delle “Cinquanta nuances” conserva prima e seconda posizione nella top five dei libri più venduti secondo evene.fr

MILANO – Mentre altrove E.L. James scompare dalle vette delle classifiche, in Francia il dominio delle “Cinquanta sfumature” è più longevo: “Cinquante nuances plus sombres” (“Cinquanta sfumature di Nero”) e “Cinquante nuances de Grey” (“Cinquanta sfumature di Grigio”) si piazzano rispettivamente al primo e secondo posto della top five delle vendite secondo evene.fr. È una novità ad aggiudicarsi invece la terza posizione, “Heureux les heureux” di Yasmina Reza, uscito il 3 gennaio.

Nel suo libro, uscito il 3 gennaio, l’autrice, drammaturga e attrice francese Yamina Reza mette in scena una grande commedia umana: numerosi sono i personaggi, diciotto, che da un capitolo all’altro si alternano nel racconto in prima persona. Ognuno ha una sua storia, che si incrocia a quella degli altri, e tutti sono legati da una comune lotta per non perdersi del tutto, mentre la vita infrange i loro sogni, fiacca gli animi e i corpi, semina disillusione. E l’ultima difesa che hanno per ripararsu dai colpi è il riso: ridere non per vincere e salvarsi, ma per andare incontro alla disfatta con consapevolezza e dignità, con il distacco di quell’arma potente che è l’ironia. Il registro comico, nella vita come nel teatro, per sopportare il peso della realtà.

È un giovane autore della Svizzera francese ad aggiudicarsi il quarto posto in classifica: Joël Dicker con “La vérité sur l’affaire Harry Quebert”. Il protagonista è uno scrittore in crisi, Marcus Goldman: siamo nella primavera del 2008, all’alba delle elezioni presidenziali in America, e lui dovrebbe consegnare il suo nuovo romanzo all’editore da lì a qualche mese, ma non riesce a cavarne una pagina. Quando l’amico Harry Quebert, professore universitario e uno degli scrittori più rinomati del Paese, viene accusato di aver assassinato, nell’estate del 1975, la giovane Nola Kellergan, quindicenne con cui avrebbe avuto una relazione, Marcus si reca nel New Hampshire per aiutare l’amico, convinto della sua innocenza. Si ritrova però coinvolto in una situazione pericolosa, e per uscirne dovrà rispondere a tre domande: chi ha ucciso Nola Kellergan, cos’è successo nell’estate del 1975 e come si fa a scrivere un romanzo di successo. Il libro, una riflessione sull’America e sui difetti della società moderna, sulla letteratura e la giustizia, è stato finalista in Francia per il Premio Goncourt, e sarà tradotto anche in italiano.  

A chiudere la classifica è un altro titolo fresco d’uscita: “Je vais mieux” di David Foenkinos, l’autore di “La delicatezza” – libro da cui è stato tratto anche un film, diretto dallo stesso Foenkinos, con Audrey Tatou, non distribuito in Italia. Il suo nuovo romanzo era uno dei più attesi per questo inizio 2013, e le vendite non hanno deluso le aspettative: arrivato in libreria il 10 gennaio, è entrato subito in classifica.

1.    E.L. James – Cinquante nuances plus sombres (Cinquanta sfumature di Nero
2.    E.L. James – Cinquante nuances de Grey (Cinquanta sfumature di Grigio)
3.    Yasmina Reza – Heureux les heureux
4.    Joël Dicker – La vérité sur l’affaire Harry Quebert
5.    David Foenkinos – Je vais mieux

 

25 gennaio 2013

© Riproduzione Riservata
Commenti