Mare d’inchiostro

I 6 buoni motivi per partecipare ad un Bookcrossing

I 6 buoni motivi per partecipare ad un Bookcrossing

Mi è capitato recentemente di essere presente all’inaugurazione del Bookcrossing di Poggio Mirteto (RI). Sono state aperte al pubblico due casette piene di libri: una più alta per gli adulti e una ad altezza di bambino con libri dedicati ai più piccoli. E qui comincia il Bookcrossing, cioè la possibilità di prendere un libro registrato, leggerlo e poi riportarlo dove lo abbiamo preso, oppure lasciarlo in un altro punto dedicato. Che ne dite? A me questa iniziativa è piaciuta tanto!

Se ve lo state chiedendo: no, io non ho preso ancora nessun libro, perché ne ho una montagna a casa da leggere… Mi riservo comunque di prenderne qualcuno in futuro. Però tra i libri disponibili a Poggio Mirteto ce ne sono anche due miei: “Le Quadrobambole” (Rea Edizioni 2010) e il saggio letterario “Il mondo di Frances Hodgson Burnett: The Secret Garden, Little Lord Fauntleroy e A Little Princess” (La Riflessione – Saggistica 2010).

Perché partecipare al Bookcrossing? Per almeno 6 valide ragioni!

 

  1. Libri gratis da leggere! Semplice, facile e veloce. Si va al punto dove sono raccolti i libri, se ne sceglie uno e si tiene per il tempo necessario alla lettura.
  2. La possibilità di prendere un libro da una parte e lasciarlo in un altro punto di raccolta del Bookcrossing, quello più comodo e più vicino a noi.
  3. Sapere che esiste al mondo un posto fisico da cui prendere e in cui riportare libri (senza tenerli per sempre), uno spazio pubblico e gratuito aperto a tutti, da difendere e rispettare, per insegnare ad adulti e bambini un briciolo di civiltà e rispetto per il bene comune.
  4. Ci si trovano libri di ogni genere, per grandi e piccini! È un modo divertente per avvicinare i bambini alla lettura, e magari anche i grandi.
  5. Il fascino di seguire il percorso di un libro su bookcrossing.com! Può trattarsi di un libro che abbiamo letto e riportato, un libro che abbiamo donato o che abbiamo scritto noi.
  6. Registrare liberamente i libri che più ci piacciono su bookcrossing.com e lasciarli nei punti di raccolta perché altri li leggano! È un modo per consigliare libri che ci stanno particolarmente a cuore e che vorremmo che altri leggessero.

 

Il Bookcrossing è un inno alla civiltà, alla cultura e alla lettura! Cosa aspettate? Partecipate anche voi!

 

Elisa Sartarelli

© Riproduzione Riservata
Commenti