I libri impossibili da leggere

I 5 libri che la maggior parte dei lettori non finisce di leggere

Quanti libri avete nella vostra libreria, magari grandi classici della letteratura, che avete inziato (perché è d'obbligo leggerli) ma non siete mai riusciti ad arrivare fino alla fine?...

Ci sono libri, grandi classici oppure novità letterarie, che proprio non si riesce a terminare. Quali sono le ragioni che ci spingono ad abbandonare un libro? Il sito Goodreads ci dà qualche spiegazione in merito. Intanto, vi segnaliamo una lista dei 5 libri che molti booklovers non sono proprio riusciti a concludere. E’ successo anche a voi?

MILANO – Quanti libri avete nella vostra libreria, magari grandi classici della letteratura, che avete inziato (perché è d’obbligo leggerli) ma non siete mai riusciti ad arrivare fino alla fine?  Succede con i grandi classici come “Guerra e pace” e “I miserabili”, ma succede anche con le ultime uscite, soprattutto con i libri di cui sentiamo parlare molto spesso, come la serie delle cinquanta sfumature o il neo-Premio Pulitzer “Il cardellino”. Li compriamo e, con grande entusiasmo, inziamo a leggere. Ma dopo poche pagine, qualcosa non vi cattura fino in fondo, siate distratti e alla fine, decidete di abbandonare la lettura. Capita, non è colpa vostra. Il sito Goodreads, attraverso un sondaggio con i lettori, ci segnala quali sono i libri più abbandonati di sempre.

IL SEGGIO VACANTE di JK Rowling – Secondo molti dei lettori che hanno risposto alle domande di al test è emerso che le aspettative nei confronti di questo libro erano alte, forse anche  troppo. Ancor prima che venisse messo in commercio i lettori avevano già iniziato a proporre congetture e a confessare speranze in merito a questo romanzo, che avrebbero acquistato “sicuramente”. Appena uscito, dopo la corsa in libreria per accaparrarsi le prime copie e dopo aver iniziato la lettura, in moltissimi  sono rimasti delusi. Pensare a JK Rowling è pensare a Harry Potter e gli amanti del giovane mago non riescono a non ricordare le sue avventure con un forte trasporto, per cui meglio interrompere la lettura piuttosto che rischiare di rivalutare negativamente una scrittrice così tanto adorata in passato.

CINQUANTA SFUMATURE DI GRIGIO di E. L. James – Il secondo libro più abbandonato è il best-seller della James. Quando i lettori hanno dovuto rispondere alla domanda “Perché non hai terminato la lettura?” si sono divisi in due fazioni contrapposte: la prima è quella di chi si dichiarava scettico e forse un po’ snob nei confronti di un romanzo del genere (una fan-fiction a sfondo erotico); la seconda fazione  è composta dai lettori che non avevano inteso si trattasse di una fan-fiction a sfondo erotico e che, dopo le prime avventure dei protagonisti, hanno reputato che un romanzo di questo genere non facesse proprio al caso loro.

MANGIA, PREGA, AMA di Elizabeth Gilbert – Il terzo libro di questa classifica è stato abbandonato da molti lettori che, sebbene lo abbiano descritto come un libro ricco di coraggio, speranza e a tratti anche umoristico e divertente, in realtà hanno considerato la protagonista (e di conseguenza anche la scrittrice, trattandosi di una storia vera) una donna davvero troppo ossessionata da se stessa. Il che ha fatto sì che il libro diventasse noioso.

UOMINI CHE ODIANO LE DONNE di  Stieg Larsson – Molti lettori hanno deciso di abbandonare il primo volume della trilogia di Stieg Larsson perché hanno considerato l’inizio del romanzo decisamente troppo lento. La lunga attesa ha fatto sì che questi lettori non riuscissero ad entrare nella trama e il lungo aspettare che qualcosa succedesse davvero li ha annoiati al punto da decidere di interrompere la lettura. La difficoltà di farsi trasportare dalla trama e entrare in contatto con i personaggi è uno dei motivi principali che spingono i lettori a mettere da parte alcuni libri per dedicarsi a letture decisamente più avvincenti, a loro avviso.

WICKED di Gregory Maguire – Un libro che è stato acquistato da molti con altissime aspettative. I lettori hanno confessato di essere stati stregati dal musical di Broadway, ma hanno confessato anche che il libro non regge il confronto con il musical stesso. Il romanzo, rivisitazione del mondo di Oz del celebre Baum, non è riuscito a reggere il confronto con il musical che da esso è stato tratto, sembrerebbe impossibile ma è proprio così infatti è entrato a far parte della top-five dei libri più abbandonati.

 

Martina Brunetti

3 giugno 2014

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti