Il piacere della lettura complica la vita

I 27 motivi per cui leggere i libri ci rende unici rispetto al resto del mondo

Leggere è bello, siamo tutti d’accordo. Ma essere degli appassionati lettori, ammettiamolo, non è certo cosa facile. Dobbiamo sempre rispondere alle solite domande antipatiche il che resto del mondo ci rivolge, affrontare da soli il dramma...

MILANO – Leggere è bello, siamo tutti d’accordo. Ma essere degli appassionati lettori, ammettiamolo, non è certo cosa facile. Dobbiamo sempre rispondere alle solite domande antipatiche il che resto del mondo ci rivolge, affrontare da soli il dramma delle storie che leggiamo sapendo che nessuno ci potrà mai capire. Dobbiamo subire il forte stress emotivo quando finiamo un libro e dobbiamo pensare a quale altra storia possiamo iniziare a leggere. Insomma, diciamolo: il piacere della lettura ci complica un po’ la vita. Buzzfeed ha elencato ben 27 ragioni per cui la lettura ci rende difficile l’esistenza. Che ne pensate?

 

1. Leggendo si imparano tante parole nuove, uniche e inusitate, ma quando usiamo quelle stesse parole altisonanti nella realtà le persone ci considerano strani.

 

2. Le persone che non leggono molto non capiscono mai i nostri riferimenti e le nostre citazioni.

 

3. Quando un personaggio che amiamo muore, moriamo con lui.

 

4. Se non c’è il sequel di un libro sorprendente ci sentiamo quasi come se non ci fosse un domani per noi.

 

5. Quando da un buon libro viene tratto il rispettivo film e uno dei personaggi più importanti è molto diverso da come era stato descritto ci sentiamo presi in giro dal regista.

 

6. Quando decidiamo di dare una sbirciatina all’ultima frase del libro ecco che roviniamo tutto con un inutile spoiler.

 

7. Gli autori non mostrano mai di avere alcun rimorso per aver ucciso i nostri personaggi preferiti, come fanno a non capire che non saremo MAI più felici? La nostra anima non sarà più in pace.

 

8. Invii ad un autore una lunghissima e-mail struggente e appassionata per fargli capire quanto il suo libro ti abbia cambiato nel più profondo del cuore e cosa ottieni in cambio? Una risposta automatica che dice “grazie per essere un mio fan”.

 

9. Quando qualcuno ci chiede: ‘Cosa c’è di così tanto divertente nel perdere tempo a leggere?‘ Ecco che parte la serenata in sottofondo e riaffiorano tutte le sensazioni magiche e mistiche che la lettura è capace di regalarci.

 

10. Quando riusciamo a convincere un non-booklover a leggere (FINALMENTE) un libro, la sua reazione ti fa venir voglia di piangere e saltare di gioia allo stesso tempo.

 

11. Se siamo in biblioteca o in libreria o se semplicemente state fissando il vostro scaffale ricolmo di libri proverete sempre un sentimento di amore e odio, senza capire il perché.

 

12. Quando leggiamo la pagina che contiene un momento epico in un libro (come la morte del protagonista o la brutta rottura della coppia perfetta) andiamo fuori di testa, ma … NON CI CAPISCE NESSUNO.

 

13. Se generalmente non ci piace esternare le nostre emozioni in pubblico, leggere per divertimento o per passare qualche momento spensierato può essere davvero difficile, a volte.

 

14. Probabilmente nelle vostre letture avrete incontrato un personaggio ( o forse più di uno) che vi  ha appassionato così tanto che avete finito per trattarlo come se fosse una persona realmente esistente. Senza nemmeno vergognarvene, persino.

 

15. Quando leggiamo, nei momenti di massima tensione, siamo talmente concentrati da sembrare stitici agli occhi di chi ci circonda.

 

16. Quando le persone iniziano a girovagare nella nostra stanza capiscono subito quanto tempo dedichiamo ai libri e quanto poco tempo investiamo in “attività socialmente utili”.

 

17. ….la risposta in quelle situazioni è sempre la stessa: “Sto leggendo. Esci dalla mia stanza”.

 

18. Sappiamo benissimo che i libri sono così magici ed è come … è come … è come se nessuno intorno a noi lo capisse!

 

19. Ci sentiamo tutti Tony Stark a scuola ma quando diciamo “Sono davvero l’unico che legge qui dentro?” non sembriamo così tanto supereroi.

 

20. Non riusciamo a parlare con le persone senza sembrare snob.

 

21. Ci sentiamo male quando un nostro amico sta leggendo un libro che abbiamo già letto e che sappiamo già che finirà male…molto male.

 

22. Ci viene da urlare quando abbiamo quasi terminato un libro e ci rendiamo conto che non ci rimangono abbastanza pagine per contenere tutte le cose che dovrebbero accadere.

 

23. Quando finiamo un libro e guardandoci intorno ci rendiamo conto che tutti i presenti stanno proseguendo indisturbatamente le loro vite come se non avessimo subito nessun trauma emotivo nelle ultime 300 e passa pagine… un respiro profondo è l’unica soluzione.

 

24. Nei libri ci sono così tante emozioni e personaggi e sentimenti di amore e odio e tradimento e fa male. FA MALE.

 

25. E quando una persona ci dice di odiare la lettura? “Non ti sto giudicando o altro ma OH MIO DIO!”

 

26. E quando hanno il coraggio di dire che i film sono MEGLIO?

 

27. I libri sono incredibili e niente potrà mai cambiare questo fatto. Anche quando avremo letto e riletto più volte gli stessi libri. Anche quando avremo letto più libri di quanti ne possiamo realmente contare.

 

Martina Brunetti

 

17 luglio 2014

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti