Il debito

Glenn Cooper, “Nel mio nuovo thriller analizzo il ruolo deI denaro nella Chiesa moderna”

Glenn Cooper, autore del bestseller "La biblioteca dei morti", è tornato in libreria con un nuovo romanzo, "Il Debito" (Nord), con cui esplora il ruolo dei soldi nella Chiesa
Glenn Cooper, "Nel mio nuovo thriller analizzo il ruolo deI denaro nella Chiesa moderna"

MILANO – Esplorare il ruolo del denaro nella Chiesa moderna e di come un papa riformatore potrebbe usare le ricchezze della Chiesa per servire i poveri. E’ questa la sfida affrontata da Glenn Cooper nel suo nuovo thriller “Il Debito”, una nuova avventura per Cal Donovan, il professore di storia delal religione già protagonista nel libro “Il Segno Della Croce”. Scopriamo insieme le novità di questo attesissimo nuovo thriller dell’autore.

 

Come nasce questo nuovo libro, ambientato in Vaticano?

Alla fine di “Il Segno Della Croce”, il mio eroe, Cal Donovan, riceve il diritto dal papa di avere il diritto di accesso illimitato presso gli Archivi e la Biblioteca del Vaticano. Ne “Il Debito” usa questo diritto per ricercare un debito sconosciuto tra il Vaticano e una vecchia banca di prestiti ebraici. Il libro mi ha permesso di esplorare il ruolo del denaro nella Chiesa moderna e di come un Papa riformatore potrebbe usare le ricchezze della Chiesa per servire i poveri.

 

Come si spiega l’attenzione per diversi autori del genere thriller verso la Chiesa?

Le organizzazioni prive di trasparenza (il Vaticano, agenzie di spionaggio, ecc.) sono portate per far maturare al loro interno teorie cospirative ed i thriller hanno bisogno di cospirazioni come gli esseri viventi hanno bisogno di ossigeno. Per quanto mi riguarda, sono anche attratto dal Vaticano per il ruolo centrale che ha svolto nel plasmare la storia dell’Europa, una particolare area di interesse.

 

In cosa si differenzia e cosa accomuna il suo romanzo rispetto alla serie di Dan Brown legata alla Chiesa cattolica?

Non sono sicuro di essere abbastanza esperto nei libri di Brown per rispondere alla domanda! Forse uno studente laureato alla disperata ricerca di un argomento di tesi potrebbe occuparsene un giorno…

 

Cosa ne pensa delle opere e degli autori italiani legati al thriller?

Sfortunatamente troppo pochi scrittori italiani in generale e scrittori di thriller in particolare sono tradotti in inglese. Certo, sono un grande fan di Umberto Eco e, come padre del thriller esoterico / accademico, ha avuto una profonda influenza sul mio lavoro.

 

© Riproduzione Riservata
Commenti