La bellezza del Mediterraneo

Giornata mondiale dell’Ambiente, perché il Mar Mediterraneo è un tesoro da tutelare

All'interno del libro "L'eredità del mare. I tesori in pericolo del nostro Mediterraneo", la giornalista Donatella Bianchi celebra la bellezza del Mare Nostrum e indica in che modo occorra tutelarlo
Giornata mondiale dell'Ambiente, perché il Mar Mediterraneo è un tesoro da tutelare

“Sopra, sotto e intorno al mare”. Questo è lo slogan con cui Donatella Bianchi e “Linea Blu” portano da oltre vent’anni il mare nelle case di tutti. Dall’esperienza maturata nel lungo viaggio lungo i litorali del Mediterraneo nasce “Leredità del mare”, un omaggio alla bellezza del Mare Nostrum, patrimonio storico, sociale, ambientale ed economico di inestimabile valore per il nostro Paese. Un patrimonio da tutelare e che, in occasione della Giornata mondiale dell’Ambiente, vogliamo celebrare grazie a questo libro.

L’ecosistema dei mari in pericolo

Nel libro Donatella Bianchi sottolinea come l’ecosistema dei nostri mari sia in pericolo, minacciato dai cambiamenti climatici e dall’inquinamento. Il tracollo potrebbe essere irreversibile. Proteggere l’ambiente marino, chi ci vive e i tesori che custodisce è quindi una necessità che non può più essere rinviata. Una priorità. se si vuole consegnare alle generazioni future un mare in salute, lascito prezioso per il mondo e l’umanità che verranno.

 

Mediterraneo, un’eccellenza che il mondo ci invidia

“Quella del mare è un’eredità cruciale per il futuro del nostro Paese – afferma l’autrice –  Pensiamo alle opportunità, al ruolo che abbiamo svolto nella storia, alle grandi civiltà del passato, e noi in mezzo a questo fermento di culture, di commerci, di scambi, di economie, al centro di quello che è un grande parco marino meraviglioso, a quella grande oasi che in fondo il Mediterraneo è, un concentrato di biodiversità che tutto il mondo ci invidia. È questa l’eredità. Ho provato a raccontare quello che amo ripetere, che il Mediterraneo non è come sembra”.

Il Mediterraneo, un paradiso da tutelare

All’interno della prefazione del Libro, Piero Angela rende omaggio al valore e alla bellezza del Mediterraneo. “Il Mediterraneo non è una distesa d’acqua, è un piccolo pianeta. Un mondo in buona parte poco conosciuto, ma ricchissimo di cose da scoprire. È un mare
molto speciale: la sua superficie è relativamente piccola, se paragonata ai grandi oceani, ma qui sono avvenute cose straordinarie. È infatti sulle sue sponde che sono sorte le grandi civiltà del passato. E le testimonianze di questa lunga storia sono ancora presenti
ovunque si navighi, si approdi, o si getti l’ancora. […] Insomma abbiamo la fortuna di abitare su un pianeta che ha trovato una serie di delicati equilibri per permetterci di vivere in un clima ottimale: il Mediterraneo, in particolare, è un piccolo paradiso
da tutelare e difendere tenacemente.

L’autrice

Donatella Bianchi, giornalista Rai, è stata inviata speciale per “Sereno Variabile” e ha condotto Tg Lazio e Tgr Italia Agricoltura su Rai3. Dal 1994 è al timone di “Linea Blu”, in onda il sabato pomeriggio su Rai1. È commendatore dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana, ambasciatore della biodiversità del ministero dell’Ambiente, del Territorio e del Mare, Tridente d’oro dell’Accademia delle Scienze e delle Tecniche Subacquee di Ustica. Dal 2014 è presidente del WWF Italia e dal 2019 è presidente del Parco Nazionale delle Cinque Terre

© Riproduzione Riservata
Commenti