Sei qui: Home » Società » Ambiente » Giornata Mondiale dell’Ambiente, perché leggere “Il tempo e l’acqua”
Il libro

Giornata Mondiale dell’Ambiente, perché leggere “Il tempo e l’acqua”

Il 5 giugno si celebra la Giornata Mondiale dell’Ambiente, ecco perché vi consigliamo la lettura de “Il tempo e l’acqua” di Andri Snær Magnason

Il 5 giugno si celebra la Giornata Mondiale dell’Ambiente, un’occasione importante per ricordarci quanto sia fondamentale rispettare il nostro pianeta per salvaguardarne la salute e la biodiversità. Oggi il pianeta è in pericolo, l’ambiente in cui viviamo è fortemente inquinato e spesso la natura cambia il suo corso a causa dei danni arrecati dall’uomo creando seri rischi per il nostro futuro.

In occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente abbiamo scelto di consigliarvi il libro di Andri Snær Magnason in modo che si possa riflettere su cosa stiamo davvero facendo alla terra. “Il tempo e l’acqua” è un libro importante per prendere atto di cosa sta succedendo al pianeta e di come possiamo provare a correre ai ripari.

“Il tempo e l’acqua”

L’Okjökull, un ghiacciaio che si ergeva su quasi venti chilometri quadrati di suolo islandese, oggi è una misera striscia di ghiaccio inerte, e nei prossimi duecento anni potrebbero essere dichiarati morti anche tutti gli altri ghiacciai dell’isola. Ma prima di allora, sulla terra intera, i nostri figli e nipoti vivranno già in un ambiente molto diverso da quello di innumerevoli generazioni del passato: l’aumento delle temperature e del livello dei mari e lo stravolgimento chimico delle loro acque provocati dalle attività umane avranno distrutto ecosistemi millenari, potenziato uragani e inondazioni, eroso terre abitabili e coltivabili e costretto a migrazioni di massa le specie viventi, compresa la nostra.

Un libro per risvegliare la coscienza ambientale e non solo

Allora perché restiamo immobili, o quasi? Forse perché quei cento o duecento anni non li sentiamo così vicini, e perché gli appelli allarmati degli scienziati sul «riscaldamento globale» o sulla «acidificazione degli oceani» non riescono a toccarci cognitivamente ed emotivamente: resteranno rumore bianco finché il passato collettivo, i miti, la fantasia non consegneranno loro un’anima, consentendoci di interiorizzarne un’immagine e un significato. È questo il compito che si è dato Andri Snær Magnason, un narratore che alla scienza e all’attivismo ambientale ha dedicato la vita. “Il tempo e l’acqua” «racconta» i dati scientifici, li immerge nel patrimonio culturale comune per investirli di senso, e aiutarci a fare un piccolo passo più in là. Libro perfetto per la Giornata Mondiale dell’Ambiente.

 

Andri Snær Magnason

Nato a Reykjavík nel 1973, Andri Snær Magnason, dopo un Bachelor of Arts in letteratura islandese conseguito nel 1997 all’Università d’Islanda, ha lavorato presso l’Istituto Árni Magnússon dove ha iniziato a raccogliere poesie popolari islandesi. Autore di romanzi, racconti, poesie, saggi, testi teatrali e canzoni, le sue opere sono state tradotte in più di 20 paesi. Tra i numerosi riconoscimenti si segnala il Premio Letterario Islandese ottenuto in 3 occasioni. Impegnato nel campo dell’attivismo ambientale e dell’ecologia, è stato candidato alle elezioni presidenziali in Islanda del 2016 dove è giunto terzo con il 14,1% dei voti.

La giornata Mondiale dell’Ambiente

Ogni 5 giugno, dal 1974, si celebra la Giornata Mondiale dell’ambiente. Il World Environment Day vuole ispirare un cambiamento globale e collettivo positivo su tutti i temi ambientali. Punta a spingere gli individui a pensare in maniera più consapevole al modo in cui consumano; a coinvolgere le imprese a sviluppare modelli economici e produttivi sempre più green.

 

Photo Credit: Iperborea

© Riproduzione Riservata