Film da non perdere

Fra biblioteche e librerie, i 10 film da non perdere se sei un amante dei libri

Ecco, la lista dei 10 film che non potete perdere se siete amanti dei libri. Da "Il nome della rosa" a "Colazione da Tiffany", i film che ci portano nelle librerie più affascinanti del mondo
film-in-libreria

Dalle piccole librerie di quartiere alle biblioteche storiche ricche di antichi volumi, ecco 10 film ambientati fra i libri, amati dai lettori e da chi cerca quelle atmosfere uniche che soltanto i libri possono regalare. 

Colazione da Tiffany

È nella biblioteca pubblica di New York, all’angolo tra la 42esima e la Fifth Avenue, che Paul dichiara il suo amore a Holly: tra i volumi della sala dei cataloghi. Paul, interpretato da George Peppard, accompagna Holly, interpretata da una giovane e bellissima Audrey Hepburn, a scoprire luoghi storici e culturali della città come la biblioteca pubblica nello Stephen A. Schwarzman Building. Qui le dichiara tutto il suo amore.

Tutti gli uomini del presidente

Nella Library of Congress, la biblioteca del Congresso di Washington, i giornalisti Woodward e Bernstein – interpretati da Robert Redford e Dustin Hoffman – controllano alcune schede elettorali. I due giovani cronisti stanno seguendo una pista di corruzione che porta direttamente a Richard Nixon e alla sua rielezione come Presidente degli Stati Uniti. La ricerca in biblioteca mostra tutta la fatica che si faceva prima dell’avvento di Internet.

La storia infinita

Diretto nel 1994 da Wolfgang Petersen e tratto dall’omonimo romanzo di Michael Ende, il film racconta la storia di Bastian che, per scappare da tre bulli, entra nella prima porta che trova, una libreria fatiscente piena di vecchi testi, dove un anziano signore lo accoglie molto duramente. L’uomo tiene in mano uno strano libro intitolato “La storia infinita”, che il ragazzino gli ruba, portandoselo a casa; qui inizia a leggere la storia di questo libro di fantasia, di cui diventa il narratore.

Breakfast Club

All’ultimo anno in un liceo di Chicago cinque adolescenti sono costretti a trascorrere in punizione l’intero sabato nella biblioteca della scuola. Il preside Richard Vernon, che deve sorvegliarli, assegna loro il tema “Chi sono io?”. Nella noiosa biblioteca scolastica del film “Breakfast Club”, diretto da John Hughes nel 1985, il tempo sembra non passare mai ma costringe gli studenti ad aprirsi e a raccontarsi.

Il nome della rosa

Tratto dal celebre romanzo di Umberto Eco e girato nel 1986, il film racconta di Malachia, bibliotecario di un’abbazia sperduta tra le Alpi piemontesi, dove avvengono morti inspiegabili. Malachia è l’unico che può entrare nella biblioteca costruita come un labirinto perché è il solo capace di orientarsi tra i libri. Nella biblioteca esiste una sezione a tutti inaccessibile ma il francescano Guglielmo e il benedettino Adso riescono a entrarvi e scoprono che gli omicidi sono opera dell’ex bibliotecario cieco Jorge che ha voluto impedire la lettura di un libro secondo lui pericoloso per la cristianità, avvelenandone le pagine. Scoperto, Jorge dà fuoco alla biblioteca.

Il cielo sopra Berlino

La Staatsbibliothek zu Berlin è la biblioteca di Stato di Berlino, frequentata da alcuni angeli nel film in bianco e nero “Il cielo sopra Berlino”, diretto da Wim Wenders nel 1987. Ispirato dalle poesie di Rainer Maria Rilke, il film narra di due angeli che vagano e ascoltano i pensieri di alcuni berlinesi, riflettendo sulla vita degli esseri umani. Le due entità vivono nella biblioteca e le scene girate tra i libri sono tra le più riuscite, grazie all’accogliente struttura dell’edificio. 

C’è posta per te

È una commedia romantica del 1998 interpretata da Tom Hanks e Meg Ryan: attorno alla loro storia d’amore si parla del sempre attuale problema della sopravvivenza delle piccole librerie indipendenti, minacciate dai potenti megastore. Nel film “C’è posta per te” la protagonista Kathleen è la proprietaria del negozio “The Shop Around The Corner”, dove si punta tutto sulla competenza e sull’empatia; la giovane si scontra con Joe, cinico proprietario della catena “Fox and Sons Books”. I due, ignari delle loro rispettive identità, cominciano una fitta e tenera corrispondenza per mail ma scoprono di essere nemici quando l’amore è già scoppiato. Il film è anche un omaggio alla tenacia dei piccoli librai che sopravvivono, seppur con difficoltà, alle leggi di mercato dei più forti.

Notting Hill

William Thacker, interpretato da Hugh Grant nel film “Notting Hill” del 1999, è il proprietario di un piccolo negozio specializzato in libri di viaggio nel quartiere londinese di Notting Hill. Un giorno incontra Anna Scott, interpretata da Julia Roberts, che nel film è un’attrice di successo. Lì, tra i libri, nasce l’amore ma una serie di difficoltà e incomprensioni rende difficile il loro rapporto.

La nona porta

Boris Balkan è un editore e bibliofilo newyorkese che commissiona a un esperto di libri antichi un’indagine su un testo di cui possiede uno dei tre esemplari esistenti al mondo, “Le nove porte del Regno delle Ombre”, scritto nel 1666 dal veneziano Aristide Torchia, giustiziato sul rogo dalla Santa Inquisizione. L’esperto, interpretato da Johnny Deep, si reca in Europa dai collezionisti in possesso delle altre due copie per scoprire e identificare quella autentica. Il film “La nona porta”, diretto nel 1999 da Roman Polanski, racconta una storia fitta di misteri e simbolismi che girano attorno ai libri e a collezionisti bibliofili.

Angeli e demoni

Tratto dal romanzo di Dan Brown “Angeli e demoni”, è un thriller diretto nel 2009 da Ron Howard che racconta del professore di simbologia Robert Langdon, interpretato da Tom Hanks, invitato in Vaticano per decifrare il significato di un simbolo recapitato insieme con una lettera minatoria. La ricerca porta a una setta segreta che vuole distruggere la Chiesa. Il film d’azione è ricco di suspense e di misteri; piene di suggestione sono le scena nella Biblioteca Angelica di Roma e nella Biblioteca Vaticana, dove il protagonista trova molte informazioni utili per la sua ricerca

VIA: Ansa

© Riproduzione Riservata