I 5 finalisti del Premio Campiello

Manca pochissimo alla cerimonia di premiazione della 57esima edizione del Premio Campiello, che si terrà domani al Teatro La Fenice di Venezia
I 5 finalisti del Premio Campiello

Torna l’appuntamento al Teatro La Fenice di Venezia con la cerimonia di premiazione della 57esima edizione del Premio Campiello.

La cerimonia

Trasmessa in diretta televisiva su Rai 5 dalle ore 21 e in tutto il mondo attraverso Rai Italia, lo cerimonia di premiazione sarà affidata alla conduzione di Andrea Delogu, in dialogo con i cinque finalisti di questa edizione del Campiello. Ad allietare gli oltre mille invitati, tra ospiti istituzionali, rappresentanti del mondo imprenditoriale, della cultura e delle case editrici, ci sarà anche il duo del comico musicale Microband.

La votazione

Nel corso della cerimonia si svolgerà lo spoglio delle schede della Giuria dei Trecento Lettori anonimi, che con il loro voto decideranno il vincitore. I Giurati vengono selezionati su tutto il territorio nazionale in base alle categorie sociali e professionali, cambiano ogni anno e i loro nomi rimangono segreti fino alla serata finale.

La cinquina

Si contenderanno il trofeo in oro e argento: Laura Pariani, “Il gioco di Santa Oca(La nave di Teseo), Paolo Colagrande, “La vita dispari” (Einaudi) e Giulio Cavalli, “Carnaio” (Fandango), Francesco Pecoraro, “Lo stradone” (Ponte alle Grazie) e Andrea Tarabbia, “Madrigale senza suono” (Bollati Boringhieri).

La cinquina dei finalisti è stata annunciata il 31 maggio a Padova dalla Giuria dei Letterati, presieduta dal Magistrato Carlo Nordio e composta da autorevoli personalità del mondo letterario ed accademico quali: Federico Bertoni, Daniela Brogi, Silvia Calandrelli, Philippe Daverio, Chiara Fenoglio, Luigi Matt, Ermanno Paccagnini, Lorenzo Tomasin, Roberto Vecchioni, Emanuele Zinato.

Il numero e la qualità dei libri segnalati dimostrano anche più dello scorso anno la vitalità e i pregi della letteratura italiana contemporanea. La selezione della cinquina avvenuta in assoluta trasparenza è stata preceduta da una discussione collegiale ispirata al rigore e all’imparzialità con lo scopo di coniugare la qualità dei testi con la loro capacità di suscitare la riflessione e la curiosità

Gli altri premi

Durante la cerimonia verranno premiati anche i vincitori degli altri riconoscimenti previsti dalla Fondazione Il Campiello: il vincitore del Campiello Giovani, annunciato durante la conferenza stampa della mattina al Museo Correr, e la nuova menzione speciale del Gruppo Giovani di Confindustria per il miglior racconto che ha trattato il tema della cultura di impresa. E ancora, l’Opera Prima, assegnata a Marco Lupo per il romanzo Hamburg (Il Saggiatore) e il Premio Fondazione Il Campiello, il riconoscimento alla carriera attribuito quest’anno a Isabella Bossi Fedrigotti.

LEGGI ANCHE: Il Premio Campiello alla scoperta di giovani scrittori tra i ragazzi di San Patrignano

 

 

© Riproduzione Riservata