Mare d’inchiostro

Estate, i 7 consigli per il lettore in spiaggia

Estate, i 7 consigli per il lettore in spiaggia

Sole, mare, spiaggia, ombrellone e… un buon libro! La spiaggia è uno dei luoghi preferiti dei lettori d’estate, per vivere tante avventure fatte di fantasia, carta e parole, perché togliendo gli occhi dalla storia ci si ritrova al mare. Ci sono però dei piccoli accorgimenti che ogni bravo lettore dovrebbe adottare, per vivere al meglio la propria estate al mare. Quali? Ve ne elenco di seguito sette!

1.Trovare un’ampia zona d’ombra sulla sabbia in cui potersi rifugiare a leggere, senza doversi preoccupare di spostarsi troppe volte a causa del sole: ad esempio, avvicinando due ombrelloni.

2. Trovare il libro adatto per difendersi dalla calura o dal sole: per esempio un thriller ambientato d’inverno, magari nella neve, o un libro sui vampiri, che in genere escono di notte.

3. Ricordare di spalmarsi addosso una buona dose di crema solare ad alta protezione prima di immergersi nella lettura, anche se si sta all’ombra.

4. Tenere a portata di mano dei fazzolettini umidificati per pulirsi le mani dopo aver applicato la crema, per evitare di impiastricciare il libro che si sta leggendo.

5. Tenere i libri il più possibile lontani dall’acqua.

6. Portate con voi un paio di occhiali da sole. Spesso in spiaggia mi lacrimano gli occhi a causa del sole. Quindi, nelle ore più calde, utilizzo un paio di occhiali da sole. In ogni caso, anche se siete dei mangialibri, non esagerate con la lettura e non sforzate gli occhi.

7. Per portare i libri in spiaggia quasi sicuramente li infilerete in una borsa da mare, tra sabbia, infradito e asciugamani umidi: meglio metterli dentro una busta o un sacchetto di plastica, per evitare che sabbia e salsedine li rovinino.

 

E buona estate!

 

Elisa Sartarelli

© Riproduzione Riservata
Commenti