Fino al 31 agosto a Pechino

Editoria, 11 aziende italiane alla Book Fair di Pechino

La Beijing International Book Fair ha aperto i battenti e come ogni anno si conferma tra le principali manifestazioni internazionali del settore editoriale per lo scambio di diritti. E il mondo editoriale italiano è come sempre in prima fila a Pechino...

Da ieri, fino al 31 agosto, Beijing, una tra le più grandi e influenti metropoli cinesi, ha aperto i battenti alla fiera del libro. Tra gli editori presenti alla XXI edizione, che quest’anno avrà la Turchia come paese ospite d’onore, anche 11 aziende italiane

MILANO – La Beijing International Book Fair ha aperto i battenti e come ogni anno si conferma tra le principali manifestazioni internazionali del settore editoriale per lo scambio di diritti. E il mondo editoriale italiano è come sempre in prima fila a Pechino fino al 31 agosto grazie a uno stand collettivo di circa 70metri quadrati organizzato dall’Ice – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, in collaborazione con l’Aie, l’Associazione italiana editori.

GLI EDITORI ITALIANI – Parteciperanno a questo importante evento: ATS Italia, Contrasto, De Agostini Libri, De Agostini Scuola, RAI-ERI, La Coccinella, Adriano Salani Editore, Digital-E, l’agenzia Find Out Team e la Fiera del libro per ragazzi di Bologna.

IL MERCATO CINESE – Il potenziale di mercato per la Cina è grandissimo. Nel 2012 sono stati pubblicati 414mila titoli, il 12% in più rispetto al 2011. Molto dinamico anche l’import – export dei diritti: nel 2012 sono stati 16.100 i titoli importati (+9,5%) per un valore di 137milioni di dollari (+17,5%) e 7600 quelli esportati (per un valore di 42milioni di dollari, +30%).

LA POTENZA DEI LIBRI PER RAGAZZI – Alcuni generi, punti di forza dell’editoria italiana – come i libri per ragazzi, quelli d’arte, illustrati e scientifici-  presentano grandi opportunità di sviluppo. In particolare l’editoria per ragazzi, anche per il numero di piccoli lettori cinesi che è oggi superiore all’intera popolazione statunitense (251milioni di lettori 0-14 anni, il 19% della popolazione).

 

28 agosto 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti