Sei qui: Home » Libri » e-Reader o non e-Reader, questo é il problema?
Blogario

e-Reader o non e-Reader, questo é il problema?

Non mi dite che amate i libri cartacei per il profumo delle pagine perché mi arrabbio, sul serio. E lo sapete perché? Perché il digitale applicato alla lettura non é un “obbligo” ma una scelta...

Non mi dite che amate i libri cartacei per il profumo delle pagine perché mi arrabbio, sul serio. E lo sapete perché? Perché il digitale applicato alla lettura non é un “obbligo” ma una scelta, esattamente come quella che ci troviamo a fare ogni volta prima di partire tra treno ed aereo.

La dicotomia (che paroloni!) non é scelta a caso proprio perché l’arrivo del digitale, secondo, me  non soppianterà mai il cartaceo ed esso rappresenta una possibilità in più per chi ama la tecnologia, per chi vuole spendere meno, per chi ha difficoltà nel leggere e per chi, semplicemente, vuole avere la possibilità di scegliere.

Ecco risolto il fatidico dilemma e l’articolo potrebbe anche finire qui se …. Se non ci fossero tante, troppo persone terrorizzate dall’e-book (che é il formato) e tanta confusione, per esempio, sull’e-Reader che é il dispositivo.
Personalmente leggo molto più cartacei che libri in formato digitale ma mi piace togliermi lo sfizio ed assaggiare qualche titolo in digitale a 0,99 euro e magari, poi, correre il libreria ad acquistarlo.

Il mio e-Reader é il primo Kindle arrivato in Italia: connessione lentissima e solo se becca una buona wi-fi e tra le caratteristiche solo la possibilità di cambiare le dimensioni del carattere e poco più. Per me é più che sufficiente ma so che adesso l’e-Reader é diventato un vero e proprio tablet: penso al nuovo Kindle Fire HD da 8,9” o al LeggoIBS Surf Pad HD che arriverà la prossima settimana.

Ma ci sono super lettori come il nuovo Kobo Aura o il Sony Prs-T2 e tanti altri.
La domanda, come da tradizione, sorge spontanea: qual é il migliore? Quale quello con le caratteristiche che fanno al caso nostro?

A questa domanda nessuno può rispondervi. La scelta che farete dipende da tanti fattori: l’uso che avete intenzione di farne, le caratteristiche che cercate e soprattutto in budget a disposizione.

L’unica cosa che so é che con l’arrivo dell’estate in molti si lanciano nel proporvi il lettore migliore e che vale la pena, almeno una volta, fare una prova.
No siamo, noi lettori, gli animali più curiosi in assoluto?

11 giugno 2013

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti
Precedente

Elogio dei libri

Premio Strega 2013, i pronostici dei giornalisti sulla cinquina

Successivo

Lascia un commento