Come sarebbe stata la vita dei personaggi letterari ai tempi dei social network?

Sarebbe stato più facile per Frodo raggiungere Mordor con Google Maps? Ecco come sarebbe potuta cambiare la vita di alcuni personaggi se avessero avuto internet
Come sarebbe stata la vita dei personaggi letterari ai tempi dei social network?

MILANO – Libri come “Il Signore degli Anelli” , “Romeo e Giulietta” e “Oliver Twist” hanno una cosa in comune: sono tutti ambientati in un mondo dove la tecnologia moderna non esiste. Smartphone, social media e internet non erano ancora nati, ma cosa sarebbe successo se i personaggi letterari avessero avuto a disposizione i social network o semplicemente gli smartphone o internet?  Secondo voi Giulietta avrebbe usato Tinder per incontrare il vero amore? Sarebbe stato più facile per Frodo raggiungere Mordor con Google Maps? Queste illustrazioni, tratte dal sito flipsnack, ci mostrano cosa sarebbe potuto succedere se i personaggi letterari avessero avuto a disposizione la tecnologia.

.

LEGGI ANCHE: DIMMI CHE SEGNO SEI E TI DIRO’ QUALE PERSONAGGIO LETTERARIO TI SOMIGLIA DI PIU’

.

1) Giulietta alle prese con Tinder 

Giulietta, Romeo e Tinder

 

“Oh Romeo Romeo perché sei tu Romeo?“. In questa illustrazione vediamo Giulietta alle prese con Tinder, il social network per trovare l’anima gemella. Avrebbe resistito alle tentazioni per rimanere fedele a Romeo o avrebbe cercato qualcuno di più disponibile?

.

2) Il piccolo bruco Maisazio alle prese con GrubHub 

very-hungry-caterpillar-grubhub

Il piccolo bruco Maisazio, protagonista del libro di Eric Carle dal titolo omonimo, ha un lavoro semplice, ma faticoso: trasformarsi in farfalla. Il piccolo bruco Maisazio ha bisogno di mangiare continuamente. Pensate quanto sarebbe stato felice se avesse potuto utilizzare un’app come GrubHub o Just Eat per ordinare cibo e farselo consegnare a domicilio! Come dice nell’immagine, “Sono ancora affamato” !

.

3) Oliver Twist e Trip Advisor 

oliver-twist-tripadvisor

 

Probabilmente il sito preferito dell’avventuroso Oliver Twist, sarebbe stato Trip Advisor. Avrebbe potuto lasciare un commento negativo sull’ospizio vittoriano per poveri in cui è cresciuto. Il protagonista del libro di Charles Dickens, secondo il sito di flipsnack, avrebbe lasciato questa recensione: “Orribile. I letti sono pieni di pulci e non c’era abbastanza spazio per me. Ma la cosa peggiore di questo posto è il cibo: tre ciotole di porridge al giorno e mezza fetta di arrosto la domenica. E quando chiedevo più cibo, mi colpivano in testa con un mestolo “

.

4) Willy Wonka avrebbe potuto trovare ispirazione su Pinterest 

Eccentrico? Sì. Creativo? Non così tanto. Conoscendo Willy Wonka avrebbe sicuramente preso molti spunti creativi da Pinterest! Nell’immagine Willy si convince del fatto che “Non è rubare se l’ho trovato su Pinterest” (“Charlie e la fabbrica di cioccolato” di Roald Dahl)

.

5) Il giovane Holden e Twitter 

holden-caulfield-twitter

 

Il giovane Holden di Salinger si sarebbe trovato molto bene su Twitter, immaginiamo. In quello spazio avrebbe potuto dare sfogo a tutto ciò che pensava e che odiava delle persone che incontrava. La tipica persona che mentre è su Twitter, si lamenta di chi usa troppo la tecnologia. La sua personalità è eccezionalmente descritta nella nuvoletta “Chi vuole dei followers quando sei morto? Nessuno!” (Il giovane Holden, J.D. Salinger).

.

6) Il leone Aslan alle prese con Instagram 

aslan-narnia-instagram

 

Quali sono le foto più apprezzate su Instagram? Quelle che ritraggono cibo o gatti. Il leone de “Le Cronache di Narnia” di Lewis ne avrebbe sicuramente approfittato per aumentare la sua notorietà.

.

7) Il bianconiglio e il suo nuovo amico: Uber

white-rabbit-uber

La vita del Bianconiglio sarebbe stata più tranquilla con uno smartphone con l’app di Uber ! Così avrebbe potuto prenotarsi un passaggio e rilassarsi per il resto della storia. A ben pensare, però, a molti personaggi della letteratura avrebbe fatto comodo Uber,  vi viene in mente qualcuno? (“Le avventure di Alice nel paese delle meravigliedi Lewis Carroll)

.

8) E se Frodo avesse avuto Google Maps? 

Tra gli esempi elencati, questo è sicuramente il caso in cui la tecnologia sarebbe stata più utile. Pensate a cosa avrebbe voluto dire per Frodo avere uno smartphone con Google Maps che gli avrebbe  indicato la via più veloce per raggiungere Mordor? Avrebbe fatto metà della fatica e probabilmente avrebbe incontrato la metà degli orchi. (“Il Signore degli Anelli” di J. Tolkien)

.

© Riproduzione Riservata