Come ricordare tutti i libri che leggiamo

Quante volte ci dimentichiamo le frasi che ci hanno commosso o le trame dei tantissimi libri che leggiamo. Ecco dei consigli per ricordare meglio i libri
Come ricordare tutti i libri che leggiamo

MILANO – Spesso anche i migliori lettori, quelli più appassionati, che leggono infinitamente e che spendono tutti i propri soldi e il loro tempo nelle librerie, dimenticano il contenuto e le frasi dei libri. Bill Gates nelle sue conferenze, invece, dimostra di ricordarsi moltissime citazioni. Ovviamente l’obiettivo non è quello di imparare a memoria i libri che leggiamo, ma possiamo migliorare la nostra memoria e ricordare le storie che tanto ci hanno emozionato e coinvolto. Quale sarà dunque il segreto di Bill Gates?

LEGGI ANCHE: Leggere molto aiuta a scrivere bene

Stimoliamo il nostro cervello

Bill Gates oltre ad essere un genio dell’informatica, è anche un lettore molto appassionato e lo dimostra durante le sue conferenze, quando cita a memoria numerosissime frasi di libri. Ma come farà? Consiglia di costruirsi una biblioteca mentale in cui i libri sono collegati. Per esempio prima si leggono biografie degli scienziati, successivamente si dispongono le singole scoperte all’interno di un quadro più ampio.
Paolo Borzacchiello è il presidente dell’Associazione Professionale Nazionale Programmatori Neuro-Linguistici e afferma che effettivamente esistono metodi per ricordarsi meglio le letture, metodi lontani dalle famose e spesso di moda tecniche di lettura veloce. Quello che Borzacchiello dimostra è che per ricordare meglio bisogna stimolare continuamente il nostro cervello, altrimenti diventa obsoleto, si annoia e rischia di dimenticare.

Leggere più libri contemporaneamente

Il primo consiglio da seguire è quello di leggere più libri contemporaneamente. Sembra paradossale, ma non è così. Più libri leggiamo, più veniamo stimolati dalle storie, dai personaggi e dalla riflessione che i libri che ci destano. Il rischio è quello di confondere i vari intrecci, ma i lettori più appassionati, come i seguaci delle serie TV più agguerriti non perdono la bussola tra una storia e l’altra.
Per continuare ad eccitare il cervello, bisogna anche dedicarsi alla lettura in modo quotidiano. Riservarsi un ritaglio di tempo per leggere è positivo anche per il nostro benessere, in quanto leggere quotidianamente ci rende più felici.

LEGGI ANCHE: Perché dovresti leggere ogni giorno, ecco i 10 benefici della lettura

Non terminare mai i capitoli

Durante la lettura, è meglio non chiudere il libro dopo aver terminato un capitolo. Lasciare la storia sospesa, ci stimola a fantasticare, senza che la storia giunga a una conclusione, seppur provvisoria. In questo modo le informazioni rimangono più a lungo nella nostra mente lasciando tracce dovute alle nostre riflessioni.

LEGGI ANCHE: Come leggere 200 libri in un anno

Via: Corriere della Sera

© Riproduzione Riservata