Aforismi d'autore

Carlo Azeglio Ciampi, le frasi e gli aforismi storici dell’ex Capo dello Stato

L'ex Capo dello Stato era un esempio di amore per la propria patria e per la popolazione italiana, una testimonianza che rimane indelebile attraverso le sue frasi
Carlo Azeglio Ciampi, le frasi e gli aforismi storici dell'ex Capo dello Stato

MILANO – Era un uomo voluto bene dalle istituzioni, ma soprattutto dalla gente, Carlo Azeglio Ciampi, l’ex Capo dello Stato scomparso a Roma all’età di 95 anni. Un esempio di amore per la propria patria e per la popolazione italiana che ha ricordato nel corso del suo mandato presidenti della Repubblica storici come Sandro Pertini. Parole che lasciano una testimonianza indelebile nella storia della Repubblica Italiana, frasi ed aforismi che vogliamo riproporvi di seguito.

 

“L’Italia intera è grata ai Carabinieri per il loro spirito di abnegazione e attaccamento al dovere, garanzia di tutela per il cittadino. L’Italia è grata anche per la meritoria azione svolta in campo internazionale sempre contraddistinta da umanità e fermezza nel rispetto delle civiltà e delle tradizioni.”

 

“E’ diffuso in tutta Italia il risveglio dell’amor di Patria, ed è per me naturale dare voce a questo sentimento.”

 

“Uomini e nazioni stanno cercando risposte adeguate. Il comune obiettivo è la pace, una pace vera, frutto di leale collaborazione nell’affrontare i problemi del mondo, non di ambiguità e di fallaci impegni.”

 

“L’importante è che nell’andare avanti, si vada avanti con l’orgoglio del passato.”  

 

“Confermo la mia non disponibilità a candidarmi per un secondo mandato. Nessuno dei precedenti nove presidenti della Repubblica è stato rieletto. Ritengo che questa sia divenuta una consuetudine significativa. È bene non infrangerla.” 

 

“Più volte mi sono riletto il testo dell’impegno preso in Parlamento il 18 maggio 1999, il giorno del mio giuramento. Quell’impegno si ispirava alle iscrizioni scolpite sui frontoni del Vittoriano, l’Altare della Patria: “per la libertà dei cittadini, per l’unità della Patria”. Non è retorica, è l’essenza stessa del nostro convivere civile.”

 

“L’unità degli italiani è oggi specialmente necessaria per affermare davanti a tutti i popoli la nostra naturale vocazione, consacrata nella Carta costituzionale, a operare concretamente per la pace, sempre e in ogni luogo.”

 

“Una società che spende centinaia di miliardi in armamenti e consente che ogni anno muoiano di fame cinque milioni di bambini è una società malata di egoismo e di indifferenza.”

 

“I nomi del Risorgimento sono vivi, sono dentro di noi, ci appartengono. Ovunque vada, in questo lungo viaggio in Italia, mi rendo conto che gli italiani sono sempre orgogliosi della loro storia.”

 

“A voi giovani ancora un pensiero. So quanto amate l’Ambiente, quanto vi adoperate per salvaguardarlo. Cercate di vivere in armonia con i ritmi della Natura. Fa bene. Ci si sente più forti, si può dare il meglio di noi stessi. Provate qualche volta – già molti di voi lo fanno – ad alzarvi all’alba, a vivere il miracolo quotidiano del risveglio della Natura.”

 

“Con la ripresa morale e civile coincide anche quella economica di cui c’è bisogno.”

 

LEGGI ANCHE: Carlo Azeglio Ciampi in una lettera aperta ai giovani, “Ragazzi, ora tocca a voi”

 
 

© Riproduzione Riservata
Commenti