Margaret Atwood

Margaret Atwood risponde a J.K. Rowling: “Non sono migliore di lei”

Dopo il polverone sollevato nelle ultime settimane da J.K. Rowling, in merito alla questione transgender, ad animare il dibattito arriva anche la canadese Margaret Atwood
atwood-rowling

Dopo il polverone sollevato nelle ultime settimane dalla scrittrice britannica J.K. Rowling, in merito alla questione transgender, ad animare il dibattito arriva anche la scrittrice e attivista canadese Margaret Atwood, che ha espresso il suo sostegno alla comunità transgender con una serie di tweet.

La posizione di Margaret Atwood

Lunedì 6 luglio, l’autrice de “Il racconto dell’ancella” si è collegata a un articolo di Scientific American su Twitter intitolato: “La nuova scienza del sesso e del genere” mentre era in tendenza l’hashtag: “#TransGenderWomen”. Margaret Atwood ha scritto: “La biologia non procede a compartimenti stagni. Facciamo tutti parte di una curva a campana fluente. Rispettiamolo! Rallegriamoci della infinita varietà della natura!“. Rispondendo a un critico che sosteneva ci fossero solo due sessi, Atwood risponde: “(Uhm, ci sono pinguini gay. Ci sono ermafroditi.) Ciò di cui parla il pezzo, tuttavia, è che sesso e genere non vanno sempre insieme. Questo mi sembra innegabile. Ciò che le persone sentono – aggiunge la Atwood – nella loro testa è anche biologico (basti pensare alle droghe, ai cambiamenti post-ictus, alla demenza senile). È vero che l’identificazione di genere nei bambini può cambiare. Ma potrebbe anche non accadere”.

 

Margaret Atwood risponde a J.K. Rowling

I commenti di Atwood arrivano mentre J.K. Rowling insiste sulla sua posizione in merito alle persone transgender, con tweet e commenti che dividono ogni volta il mondo letterario e persino i fan di Harry Potter. A lei, la scrittrice canadese Margaret Atwood risponde su Youtube “affrontando ciò che è stato detto da J.K. Rowling nel suo saggio”. E aggiunge: “Nessuno ha detto che non ci sono uomini e donne. Ma genere e sesso sono due cose diverse“. Tuttavia, Atwood non ha voluto prendere posizione contro l’autrice di Harry Potter, scrivendo: “Non sono migliore di lei. Persone diverse sono brave in cose diverse. Bisogna cercare di capire le paure degli altri“.  Ha continuato: “Gran parte di questo sembra riguardare i bagni. Esistono molti modi inventivi per risolvere le paure del bagno. Le persone sono creative, sai?”.

© Riproduzione Riservata
Commenti