Sei qui: Home » Libri » Gli audiolibri e le voci più ascoltate su Audible nel 2021
audiolibri più ascoltati

Gli audiolibri e le voci più ascoltate su Audible nel 2021

Secondo l'indagine di Audible podcast, audiolibri e serie audio si ascoltano per lo più a casa e in totale relax, anche per contrastare la “screen fatigue”. Ecco generi, voci e contenuti più ascoltati nell'ultimo anno

Gli audiolibri più ascoltati nel 2021. Dopo il boom del 2020, anche il 2021 che si è appena concluso si conferma un anno d’oro per l’intrattenimento in formato audio: lo scorso anno, il consumo di podcast e audiolibri è cresciuto tantissimo nel nostro Paese, registrando rispettivamente un +4% (per un totale di 14,5 milioni di ascoltatori) e un +11% (per un totale di 10 milioni di ascoltatori) rispetto al 2020, come ha rilevato la ricerca condotta ad aprile 2021 da NielsenIQ per Audible – società Amazon tra i maggiori player nella produzione e distribuzione di audio entertainment di qualità (audiolibri, podcast e serie audio).

Un’ulteriore ricerca commissionata da Audible, Audible Compass 2021 conferma che, dopo l’incremento dato dalla pandemia, l’audio entertainment in Europa è ormai entrato a pieno titolo nella quotidianità delle persone e i dati di crescita italiani si dimostrano in linea con l’andamento degli altri Paesi europei. Il Paese che ascolta di più è la Spagna dove il 55% degli intervistati ha dichiarato di aver ascoltato contenuti audio nell’ultimo anno, e subito dopo c’è l’Italia (46%), seguita da Regno Unito (35%), Germania (42%) e Francia (37%).

Gli audiolibri più ascoltati su Audible nel 2021

Gli ascoltatori italiani amano particolarmente i contenuti audio originali: il 77% degli intervistati pensa che sia un bene che gli autori scrivano anche storie fatte appositamente per l’ascolto, come dimostra il successo dei tanti contenuti Audible Original usciti nel 2021. Ma quali sono i gusti di chi ascolta Audible in Italia?

Le voci più ascoltate

Sono due le “voci Audible” più ascoltate su Audible: Ninni Bruschetta, attore cinematografico, televisivo e teatrale noto per il ruolo di Duccio Patané in Boris, e Valentina Mari, attrice e doppiatrice dalla carriera decennale e voce italiana di star come Jessica Chastain e Natalie Portman. Su Audible, Ninni Bruschetta è la voce inconfondibile della Saga dei Florio (I Leoni di Sicilia, L’inverno dei Leoni) di Stefania Auci (Salani) ma anche di altre due opere con un forte legame con la Sicilia: Certi Momenti di Andrea Camilleri (Salani) e L’Agenda Rossa di Paolo Borsellino di Giuseppe Lo Bianco e Sandra Rizza (Salani). Valentina Mari è la voce degli audiolibri con protagonista la celebre medico legale Alice Allevi, nata dalla penna di Alessia Gazzola (Salani), oltre che di decine di audiolibri di autori italiani e internazionali.

Gli autori

Non potrebbero essere più diversi gli autori più ascoltati su Audible nel 2021. Per quanto riguarda gli audiolibri, a trionfare è la regina del giallo, Agatha Christie, a riprova del fatto che anche i classici possono trovare nuova vita e continuare ad affascinare le nuove generazioni grazie al potere della voce. Su Audible, gli appassionati di giallo troveranno tutti i più avvincenti titoli di Agatha Christie, come Assassinio Sul Nilo, Le Indagini di Miss Marple e molti altri.

Per quanto riguarda i podcast, è stata l’irriverente divulgazione scientifica di Barbascura X a conquistare gli ascoltatori. In particolare, grazie al suo audiolibro Il genio non esiste (Audible Studios) e al suo podcast Storie Brutte sulla Scienza (Audible Original), gli ascoltatori hanno potuto scoprire retroscena della vita dei più grandi scienziati da un punto di vista insolito e totalmente fuori dagli schemi.

I titoli più ascoltati usciti nel 2021

Le saghe familiari dominano il 2021 degli ascolti su Audible degli italiani in fatto di audiolibri, mentre per quanto riguarda i podcast sono il crime e la scienza a farla da padrone.

Audiolibri

1) L’inverno dei Leoni – La saga dei Florio di Stefania Auci, letto da Ninni Bruschetta

2) L’ultimo traghetto di Domingo Villar, letto da Federico Zanandrea

3) La casa sull’argine di Daniela Raimondi letto da Ada Maria Serra Zanetti

Podcast:

1) Nero come il Sangue di Carlo Lucarelli e Massimo Picozzi

2) Storie Brutte sulla Scienza di Barbascura X

3) Il Mostro di Giuseppe Paternò Raddusa, Maria Triberti, Lorenzo Pedrazzi letto da Massimo Picozzi e Massimo Alì

I generi più ascoltati su Audible 2021

Il genere più ascoltato nel 2021 è Letteratura e Narrativa, a conferma del desiderio degli italiani di viaggiare con la fantasia ascoltando storie sempre nuove. Molto successo continuano ad avere gli audiolibri per l’infanzia, che negli ultimi due anni sono stati un valido strumento di intrattenimento e anche supporto alla DAD, nonché un momento per unire le famiglie condividendo le cuffie. Il terzo posto va al genere Biografie e Memorie, per trarre insegnamenti utili per il proprio presente dalle vite di grandi figure della storia e dell’attualità.

1) Letteratura e narrativa

2) Audiolibri per bambini

3) Biografie e memorie

Il ritratto dell’ascoltatore italiano

Più che per tutti gli altri ascoltatori europei, per gli italiani la regina degli ascolti è la casa, con la maggior parte degli intervistati che preferisce mettersi in ascolto tra le mura domestiche, per godersi audiolibri o podcast a casa e in totale relax.

Sono meno invece gli italiani che si dedicano all’ascolto mentre fanno altro: solo il 22% ascolta contenuti audio mentre fa i lavori di casa. Gli italiani sono anche meno propensi a dedicarsi ad audiolibri o podcast mentre cucinano (16% contro il 20% della media europea), in macchina (18% degli intervistati contro il 24% della media europea) e non amano particolarmente ascoltare contenuti nemmeno mentre camminano (17% contro il 20% della media europea). Insomma, sembra davvero che gli italiani vogliano dare tutta la loro attenzione alle grandi storie alle quali decidono di prestare l’orecchio.

Gli italiani apprezzano inoltre il fatto che audiolibri e podcast li aiutino a contrastare la cosiddetta “screen fatigue” (fenomeno per cui il 64% degli intervistati dichiara di passare troppo tempo davanti agli schermi), permettendo loro di trascorrere meno tempo davanti a smartphone, PC o TV, e dedicandosi al solo ascolto.

© Riproduzione Riservata