Alice Munro vince il Premio Nobel per la Letteratura 2013

È da pochi istanti ufficiale, l'Accademia Reale di Svezia ha conferito il Premio Nobel per la Letteratura 2013 alla scrittrice canadese Alice Munro...
Pochi minuti fa l’annuncio dell’Accademia Reale di Svezia, che ha deciso di conferire il prestigioso riconoscimento alla scrittrice canadese, “maestra del racconto contemporaneo”
MILANO – È da pochi istanti ufficiale, l’Accademia Reale di Svezia ha conferito il Premio Nobel per la Letteratura 2013 alla scrittrice canadese Alice Munro. L’autrice è stata selezionata tra quasi 200 candidati che all’inizio di quest’anno sono state proposti all’Accademia e al Comitato per il Nobel dalle più autorevoli istituzioni mondiali inserite nel campo letterario. Il prossimo appuntamento è il 10 dicembre, quando si terrà la cerimonia di premiazione, come ogni anno nel giorno dell’anniversario della morte del fondatore Alfred Bernhard Nobel.
LA MOTIVAZIONE – Il Premio Nobel per la Letteratura 2013 viene assegnato ad Alice Munro, “maestra del racconto contemporaneo”. Questa la motivazione che ha portato l’Accademia di Svezia e il Comitato per il Nobel a conferire alla scrittrice canadese il prestigioso riconoscimento.
I PRONOSTICI – Come al solito la rete, nei giorni scorsi, è stata un pullulare di pronostici. Secondo le ultime previsioni dei bookmakers di Ladbrokes, aggiornate alle 11.59 di oggi, l’autrice più quotata era la giornalista bielorussa Svetlana Alexievich, nota come cronista dei principali avvenimenti dell’Unione Sovietica, tra cui Chernobyl. Haruki Murakami, dato per favorito in tutti i giorni precedenti, era in seconda posizione, seguito dalla scrittrice statunitense Joyce Carol Oates. Al quarto posto tra i favoriti risultava la vincitrice Alice Munro, che ieri per un attimo è stata in vetta.  Tra i più quotati anche lo scrittore, drammaturgo, poeta e saggista ceco Milan Kundera, lo scrittore americano Philip Roth e lo scrittore e saggista israeliano Amos Oz. Tra gli italiani il favorito era Umberto Eco, semiologo, filosofo e scrittore autore di capolavori come “Il nome della Rosa”.
LA VINCITRICE – Autrice unicamente di racconti, Alice Munro è considerata una delle più grandi scrittrici viventi. Nelle sue storie, per lo più ambientate nel Southwestern Ontario, indaga le relazioni umane nella vita di tutti i giorni. La sua prima raccolta di racconti è stata “La danza delle ombre felici” del 1968, per cui vinse  il Governor General’s Award, il più prestigioso premio letterario canadese , da lei vinto tre volte, di cui una nel 1978 per  “Chi ti credi di essere?”. Tra le sue opere più famose ricordiamo ancora “Nemico, amico, amante…”, del 2003, e “La vista da Castle Rock”, del 2006. I suoi libri sono pubblicati in Italia da Einaudi.
LA STORIA DEL PREMIO – Forse non tutti sanno che il Premio Nobel fu ideato nel 1896 dall’industriale svedese Alfred Bernhard Nobel. Detentore di una grandissima fortuna derivatagli dall’aver brevettato la dinamite, il signor Nobel aveva vissuto i suoi ultimi anni sommerso dai sensi di colpa per i prevedibili risvolti che la sua creazione aveva avuto nell’ambito bellico; e del resto erano del tutto fondati, tant’è che anche la stampa francese arrivò a definirlo il mercante della morte. La storia racconta che fu proprio questo a spingerlo a predisporre un testamento nel quale impegnava tutte le sue ricchezze nella creazione di cinque premi (Pace, Chimica, Medicina, Fisica e Letteratura, dal 1969 anche Economia), destinati a coloro che si sarebbero particolarmente distinti nei diversi campi del sapere, “apportando considerevoli benefici all’umanità”. Nello specifico il Premio per la Letteratura intendeva ricompensare gli autori che con le loro opere avessero inciso significativamente sul panorama della cultura mondiale.
10 ottobre 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti