5 storie di amicizie distruttive nella letteratura

Ecco i 5 libri scovati da Electric Literature che parlano sì di amicizia, ma di quel tipo di amicizia tossico e distruttivo che tutti, almeno una volta, hanno incontrato nella loro vita

MILANO – L’amicizia è spesso al centro delle trame dei romanzi, ma non si tratta sempre di relazioni positive. Ecco i 5 libri scovati da Electric Literature  che parlano sì di amicizia, ma di quel tipo di amicizia tossico e distruttivo che tutti, almeno una volta, hanno incontrato nella loro vita.

Leggi anche 5 libri con un animale per protagonista

 

Il Narratore e Tyler Durden, Fight Club, Chuck Palahniuk

Tyler Durden, disilluso dalla cultura vacua e consumistica imperante nel mondo occidentale, è un giovane che si trascina in una vita fatta di bugie e di fallimenti. La sua unica valvola di sfogo sono gli incontri clandestini di boxe nei sotterranei dei bar. Tyler crede di aver trovato in questo modo una strada per riscattare il vuoto della propria esistenza; ma nel mondo del pugilato non c’è posto per alcuna regola, freno o limite. Dal romanzo il regista David Fincher ha tratto un film. Postfazione di Fernanda Pivano.

Dickie Greenleaf e Tom Ripley, Il talento di Mr Ripley, Patricia Highsmith

Napoli, anni Cinquanta. Il giovane e spiantato Tom Ripley sbarca da New York in missione per conto del ricco Mr. Greenleaf. Deve convincere il figlio di lui, Dickie, a ritornare in America. Ma l’incontro con Dickie, un ragazzo bellissimo che dalla vita ha avuto tutto, fa nascere nella mente di Tom un’idea: non potrebbe sostituirsi a lui e vivere una vita senza problemi? È l’inizio di un’avventura insieme terribile ed entusiasmante, in cui Patricia Highsmith conduce per mano il lettore nei percorsi mentali di un assassino senza scrupoli, e forse proprio per questo irresistibile.

Amelia Sedley and Becky Sharp, La fiera delle vanità, William Makepeace Thackeray

Il romanzo ha come titolo completo “Vanity Fair: a novel without a hero”, ovvero “La fiera della vanità: un romanzo senza un eroe”. La vera protagonista della storia è infatti la società con le sue contraddizioni: apparentemente si esalta la condotta secondo moralità, ma in realtà di ogni cosa si reclama solo l’apparenza e vittorioso è sempre il più furbo, mai il più buono. A rappresentare i due tipi di condotta due personaggi femminili: l’ingenua, pura e ricca Amelia Sedley e l’arrivista, povera e intelligente Becky Sharp. Il filo dell’ipocrisia legherà la scalata sociale della prima all’esistenza inutilmente votata alla rispettabilità della seconda.

 

Lila e Lenu, L’amica geniale, Elena Ferrante

L’autrice scava intanto nella natura complessa dell’amicizia tra due bambine, tra due ragazzine, tra due donne, seguendo passo passo la loro crescita individuale, il modo di influenzarsi reciprocamente, i buoni e i cattivi sentimenti che nutrono nei decenni un rapporto vero, robusto. Narra poi gli effetti dei cambiamenti che investono il rione, Napoli, l’Italia, in più di un cinquantennio, trasformando le amiche e il loro legame. E tutto ciò precipita nella pagina con l’andamento delle grandi narrazioni popolari, dense e insieme veloci, profonde e lievi, rovesciando di continuo situazioni, svelando fondi segreti dei personaggi, sommando evento a evento senza tregua, ma con la profondità e la potenza di voce a cui l’autrice ci ha abituati.

 

Sebastian Flyte e Charles Ryder, Ritorno a Brideshead, Evelyn Waugh

Pubblicato nel 1945, “Ritorno a Brideshead” è il primo romanzo di Waugh nel quale la tematica religiosa cattolica abbia un’importanza pari all’intento satirico. È la storia dell’inarrestabile decadenza dell’aristocratica famiglia dei Flyte che si consuma in un’antica dimora in cui immutabili riti e cerimonie stanno per essere spezzati via dai tempi nuovi, ma è anche un’impareggiabile e commossa rievocazione degli anni della giovinezza trascorsi in colleges esclusivi; è la constatazione che la vita non può prescindere dalla religione, è il sarcastico ritratto di una classe sociale chiusa in se stessa che sta per essere travolta dalla tempesta della guerra.

Leggi anche I 20 libri che tutti fanno finta di aver letto

© Riproduzione Riservata