Sei qui: Home » Libri » 5 libri da leggere in spiaggia
Libri da leggere in spiaggia

5 libri da leggere in spiaggia

Da John Steinbeck a Margaret Mazzantini, ecco 5 libri ambientati al mare da leggere in spiaggia.

5 libri per godersi il relax della spiaggia e del mare. L’estate è uno dei periodi in cui leggiamo di più, complici la maggior quantità di tempo libero e il desiderio di distrarsi dal quotidiano avventurandosi in storie diverse dalla nostra. E poiché in molti si recheranno in vacanza al mare, oggi vogliamo suggerirvi 5 libri da leggere in spiaggia, da John Steinbeck a Margaret Mazzantini.

5 libri da leggere in spiaggia

La perla” di John Steinbeck

Il primo dei 5 libri che vi consigliamo da portare in spiaggia è un romanzo breve di John Steinbeck, “La perla”. Su questo piccolo oggetto prezioso, trovato in fondo al mare un pescatore messicano, Kino, costruisce il sogno di una vita migliore, il riscatto dalla miseria e dalla fatica.

L’inquietudine e le passioni suscitate dal tocco della fortuna sconvolgono però la sua vita, quella di sua moglie e del suo bambino. Contro la violenza non basta più l’amore di Juana, né la solidarietà di alcuni poveri pescatori, e dalla grande avventura Kino e i suoi torneranno alla fatica di tutti i giorni senza nemmeno l’unico bene che la vita aveva loro dato: la pace con se stessi.

2. “I vacanzieri” di Emma Straub 

Ecco un’altra interessante opzione che vi suggeriamo fra i 5 libri da leggere al mare. Sole, spiaggia, tapas e campi da tennis: quali ingredienti migliori per una vacanza da sogno?

Eppure i Post, quando atterrano a Maiorca e si ritrovano tutti insieme sotto lo stesso tetto, dubitano di aver fatto la scelta giusta. Dopo trentacinque anni di matrimonio Jim e Franny sono ai ferri corti: lui l’ha tradita con una ragazza poco più grande di Sylvia, la loro figlia minore, e ora la moglie fatica persino a dividere il letto nella bella camera della casa che hanno preso in affitto.

Sylvia, invece, vorrebbe già essere al college per lasciarsi alle spalle un ragazzo troppo stupido e amici di poca sostanza. Forse andare a Maiorca con la famiglia è stato solo un errore. Suo fratello maggiore, Bobby, e la sua fidanzata Carmen hanno un rapporto che vacilla, troppe cose non dette. Solo Charles, il migliore amico di Franny, e il marito sembrano felici, ma è davvero così?

Le ferie d’agosto, come spesso accade, non sono solo riposo e benessere, ma possono generare e acuire conflitti, così come succede ai Post, il cui fine ultimo è sopravvivere alla loro vacanza in famiglia. Emma Straub ci conduce in un microcosmo affettivo in cui potremo riconoscere molte delle idiosincrasie che abitano le stanze delle nostre case, crescono attorno alle nostre tavole e si piantano anche nei nostri letti.

I guardiani del faro” di Emma Stonex

Fra i 5 libri che vi consigliamo per una lettura estiva in spiaggia c’è anche “I guardiani del faro” di Emma Stonex, ambientato in Cornovaglia nel 19772 e ispirato da avvenimenti realmente accaduti.

Una barca approda al faro dello Scoglio della Fanciulla, un isolotto remoto a miglia di distanza dalla costa, per dare il cambio ai custodi. Il primo guardiano Arthur Black, il primo assistente William “Bill” Walker e il secondo assistente Vincent Bourne sono svaniti nel nulla. La porta d’ingresso del faro è chiusa dall’interno.

Gli orologi in soggiorno e in cucina sono fermi alle 8,45. La tavola è preparata per un pasto che non è mai stato consumato. E la torre è vuota. Il registro meteorologico del capo dei guardiani descrive una tempesta che infuria intorno all’isola, ma il cielo è stato sereno per tutta la settimana. Cos’è successo ai tre uomini? Il mare agitato sussurra i loro nomi. La marea si muove, annegando i fantasmi.

E fuori dalle onde, come un dito di luce, la torre graffiata dal sale si erge solitaria e magnifica. I loro segreti potranno mai essere recuperati dalle onde? Vent’anni dopo, le donne dei tre guardiani stanno ancora cercando di andare avanti, anche se senza risposte. Helen, Jenny e Michelle avrebbero dovuto essere unite dalla tragedia comune, che invece le ha separate.

Fino a quando, un giorno, uno scrittore le contatta: vuole scrivere un libro su quel mistero irrisolto e dare loro la possibilità di raccontare la propria versione della storia. Ma solo affrontando le paure più oscure di tutti i protagonisti della vicenda la verità può iniziare a emergere. Attraverso i racconti delle tre donne e le ultime settimane degli uomini al faro, i segreti a lungo custoditi vengono alla luce e le verità si trasformano in bugie mentre il giovane scrittore cerca di capire cosa è successo, perché e a chi credere.

Le onde” di Virginia Woolf

Non poteva mancare lui, “Le onde”, il classico firmato Virginia Woolf, fra i 5 libri da leggere in spiaggia. Lettura un po’ più impegnativa, ma non meno adatta alle vacanze estive. 

Sei amici si alternano in un monologo. Nei loro soliloqui “dicono” fatti e vite, e “pensano” riflessioni e sogni: la scuola e i giochi, i segreti e gli abbandoni, le rispettive famiglie e i desideri. Le voci si confondono in un unico fiato, come un’onda che racconta l’esistenza di ciascuno dei sei, e non solo la loro. Le onde sono la forma di questo romanzo: le onde del mare, della luce, del tempo, dell’emozione, dei gesti e dei dolori.

Mare al mattino” di Margaret Mazzantini

Eccoci giunti all’ultimo dei 5 libri che vi suggeriamo da portare con voi in spiaggia. “Mare al mattino” è un’ottima opzione se avete voglia di leggere qualcosa di più corposo e impegnativo, che vi accompagni per diversi giorni e che aiuti a riflettere sui drammi che contraddistinguono il nostro tempo. In questo romanzo, infatti, Mazzantini racconta l’immigrazione, e lo fa fuori dagli schemi, senza cadere nel sentimentalismo. 

“Farid guarda il mare, limpido e compatto come ceramica azzurra. Cerca i pesci, i loro dorsi, i primi pezzi della vita nuova. Jamila lo bacia, gioca con i suoi capelli. Quanto durerà il viaggio? Poco, il tempo di una ninna nanna”.

 

© Riproduzione Riservata