Mare d’inchiostro

I 5 buoni motivi per partecipare a un firmacopie

I 5 buoni motivi per partecipare a un firmacopie

Cos’è un firmacopie? E come si scrive? Io lo scrivo tutto attaccato, ne dovrò parlare all’Accademia della Crusca… Diciamo che la considero una parola unica che definisce un preciso tipo di evento: un’iniziativa letteraria che vede presente l’autore in un determinato luogo per un preciso periodo di tempo, nel quale parlerà del suo libro ai partecipanti e firmerà le copie. Personalmente ho tenuto il mio primo firmacopie il 14 febbraio 2017 alla Libreria Mondadori di via Piave a Roma con il mio libro “La fine dell’estate (1992-2015)” (LFA Publisher); è stato il mio primo firmacopie e si è rivelato una bella esperienza. Perché partecipare a un firmacopie? Ecco cinque buoni motivi!

1 – Un firmacopie è un’ottima occasione per parlare direttamente con l’autore e conoscerlo.

2 – C’è più tempo anche per farsi un’idea del libro, facendo domande direttamente a chi lo ha scritto.

3 – Si può avere una copia firmata con una dedica personalizzata: l’autore avrà più tempo rispetto a una presentazione classica, in cui in genere si scrive solo data, nome della persona e firma, e la calma necessaria per pensare una dedica.

4 – Non si è legati a un orario preciso. Il firmacopie dura diverse ore e si ha la possibilità di scegliere l’orario più comodo per andare a conoscere l’autore e prendere il suo libro.

5 – Quando il firmacopie si tiene in una libreria, come nel mio caso, è un’ottima occasione per dare un’occhiata in giro tra gli altri volumi. È sempre un piacere andare in libreria!

 

Elisa Sartarelli

© Riproduzione Riservata
Commenti