Cose da lettori

12 frasi che chi ama leggere romanzi si è sentito dire almeno una volta nella vita

È accaduto almeno una volta nella vita, ad ogni appassionato di romanzi di essere interrotto durante la lettura di un romanzo...

MILANO – È accaduto almeno una volta nella vita, ad ogni appassionato di romanzi di essere interrotto durante la lettura di un romanzo. Magari proprio nel momento in cui stava leggendo una delle pagine più belle, ecco che arriva qualcuno a fare un commento fuori luogo, su ciò che leggi. Sin dalla comparsa dei primi romanzi, i lettori di questo genere hanno sempre avuto una cattiva reputazione. Purtroppo chi detesta i romanzi pensa che gli appassionati li leggano non solo semplicemente perché conducano una vita vuota e priva di emozioni, ma anche che essi siano poco intelligenti rispetto ai veri lettori.

i ROMANZI – La verità è che i romanzi abbracciano un’enorme fetta dell’industria pubblicitaria ed è la seconda categoria più grande appartenente al campo della finzione. Anche se sono accomunati tutti dalla stessa passione i lettori di romanzi sono tutti diversi tra loro: dai giovani ai meno giovani, agli appartenenti a vere e proprie associazioni studentesche sia femminili che maschili. E gli scrittori di romanzi? Sono senza dubbio gli scrittori più creativi in circolazione e sono tra quelli che lavorano di più. Sfortunatamente però questi fattori, non sono sufficienti ad evitare le discussioni tra chi legge romanzi e chi non li legge.

 

1)“Solo perché mi piace leggere romanzi non vuol dire che io sia stupido.”

Questo è uno dei preconcetti che si ha nei confronti di chi legge romanzi anche se il più delle volte quest’affermazione si rivela infondata. Appartengono a questa categoria, studenti, giovani laureati, mamme e avvocati. Non esiste, dunque una sola categoria di lettore del genere e nessuno di noi è stupido, anzi siamo pronti a difendere la nostra intelligenza.

.

2) “Il lieto fine esiste”

Ascolta, non è un segreto che i lettori di romanzi amano quelli a lieto fine, ma chi non li legge? Ogni lettore si è immerso nella lettura, superando ogni limite ed immaginando il lieto fine, anche se non sempre va a finire come vorremmo.

 

3) “Sì, lo so che non si tratta di una storia vera, per questo si chiama fiction. Fiction vuol dire finzione.”

Non so per quale ragione, gli oppositori dei romanzi sono imperterriti nel sottolineare che si tratta di finzione e che quindi le storie d’amore dei nostri libri non sono vere, come se noi non fossimo a conoscenza del significato della parola fiction. Solo perché i lettori di romanzi amano perdersi nelle love story dei libri che leggono, non vuol dire che credono che il modo di vivere la vita reale è lo stesso dei romanzi.

.

4) “No, un porno e un romanzo, non sono affatto la stessa cosa.”

Un altro dei luoghi comuni più diffusi sul genere romanzesco, sostiene che in tutti i romanzi si parli di sesso. Nonostante essi parlino di sesso più di quanto non lo facciano altri libri, questo non vuol dire che l’intero romanzo ruoti attorno a quello che succede in camera da letto.

.

5) “I romanzi sono veri e propri libri e vanno considerati in quanto tali.”

Perché le persone che non leggono romanzi sostengono che essi non siano veri e propri libri? Il romanzo è tanto reale quanto lo è una biografia, un racconto di fantascienza, o un romanzo letterario.

 

6) “Ogni romanzo è diverso dall’altro. Non sono tutti la stessa cosa.”

Il fatto che esso sia un genere, fa in modo che i vari romanzi vengano definiti da chi non li legge come se fossero tutti la stessa cosa. Nonostante la credenza popolare, i romanzi hanno vinto il guanto di ferro: essi vanno dalle storie sovrannaturali, ai gialli, ai romanzi storici.

.

7) “Quello che leggo non ha niente a che vedere con la mia vita sentimentale.”

Ogni lettore del genere romanzesco è stato sottoposto a queste due domande: “Sei single da molto tempo?” o “È questo il motivo per cui sei single?” Non so per quale strana ragione gli oppositori del genere pensano che gli appassionati dei romanzi siano single. La verità è che i romanzi non hanno niente a che vedere con la vita privata dei lettori. Noi non siamo quelli arrabbiati… cioè non tutti.

.

8) “Femminismo e romanzo non sono due esclusive.”

Quando le persone scoprono che sono un’appassionata di romanzi mi chiedono come faccio a riconciliare la mia passione per le love story con il femminismo. La mia risposta è breve: non lo so. Femminismo e romanzo restano comunque due variabili che possono tranquillamente coesistere nel mondo e non per forza nello stesso libro. Attualmente i romanzi conferiscono potere: spesso sono testi femministi – non sono tutti come “Cinquanta Sfumature di Grigio”. Andiamo al prossimo punto…

.

10) “Non tutti i romanzi sono come Cinquanta Sfumature di Grigio.

Se qualcuno non ha mai letto un libro prima d’ora, crede che ogni romanzo e l’intero genere è simile alla Trilogia di “Cinquanta Sfumature”. Cari oppositori dei romanzi, notizia dell’ultima ora: esiste una vastissima gamma di romanzi, inclusi quelli erotici, ma solo una piccola parte delle migliaia di essi che vengono pubblicati ogni anno, includono fruste e catene.

.

10) “Ho perfettamente chiare le aspettative che riguardano la mia vita, puoi anche controllare se ti va!”

Sono sicura ci sia qualcosa riguardo i lettori di romanzi che urlano: “Per favore, giudica la mia vita, ORA!” Diversamente nessuno vorrebbe avere una discussione simile, con chi detesta i romanzi oltre qualsiasi aspettativa. Solo perché i lettori di romanzi sono entusiasti di passare da un libro all’altro, adorano i baci epici e i “vissero tutti felici e contenti”, questo non vuol dire che si aspettano che tutto ciò accada nella vita reale. Infatti chi ama leggere i romanzi, a differenza di chi li detesta, lo fa proprio perché li piace credere che tutto ciò possa accadere in un libro. Cosa c’è di così sbagliato nell’ essere felici per la storia a lieto fine di qualcun altro?

.

11) “Solo in pochi sono in grado di scrivere romanzi.”

Solo perché i romanzi vengono recepiti come letture banali, questo non vuol dire che scriverne uno sia facile. Tuttavia tutti gli appassionati di romanzi sono da sempre in contrasto con gli oppositori che non comprendono quanta arte ci vuole nel far coesistere sesso, amore ed emozione, tutti sulla stessa pagina.

.

12) “Un romanzo non è mai semplicemente un libro.”

I lettori di romanzi e tutti i lettori in generale detestano che chi non ama la lettura, considera il romanzo come un libro qualunque. Lasciateci vivere in pace, Ok?

.

© Riproduzione Riservata
Commenti