Un mestiere spesso sottovalutato

10 motivi per amare un bibliotecario

Scopriamo insieme perché i bibliotecari sono così importanti per gli amanti della lettura, da tutelare e valorizzare sempre più
10 motivi per amare un bibliotecario

MILANO – I bibliotecari sono il bene più prezioso di ogni biblioteca. Sono i guardiani della libertà di parola. Essi sono motori di ricerca migliori di Google. Essi promuovono la lettura, i libri e gli scrittori. Aiutano a trovare non solo il libro giusto, ma anche il lavoro giusto. Essi sono la garanzia che la nostra civiltà sta andando nella direzione giusta.

 

10 BUONI MOTIVI – Il graphic designer Michael Arndt ha creato per il 2015 SSL / NYLA Spring Conference uno schema dettagliato che elenca ragioni più importanti per cui chi visita una biblioteca ami così tanto il suo bibliotecario di fiducia. Scopriamo insieme perché i bibliotecari sono così importanti per gli amanti della lettura…

 

SONO INTELLIGENTI: Per essere un bibliotecario occorre aver conseguito un mater in “Scienze della biblioteca”

SONO CURIOSI: Essi sono a conoscenza di una estrema varietà di libri, classici e contemporanei.

SONO UNA BANCA DATI DI INFORMAZIONI: Chiedi ad un libraio. Loro sapranno come trovare l’informazione giusta. Perché non sempre puoi fidarti di internet.

SONO OTTIMI LETTORI:  Quando non sono impegnati ad aiutarti, ci sono possibilità che essi siano impegnati nel leggere per rimanere aggiornati, perché semplicemente amano i libri.

PARLANO E SCRIVONO BENE: Sanno la differenza tra i diversi modi di esprimersi che possono trarre in inganno. Puoi chiedere loro i tuoi dubbi grammaticali e di risolvere i tuoi compiti a casa!

PROMUOVONO GLI SCRITTORI LOCALI: I bibliotecari amano i libri ed i loro autori. Essi sanno mettere in contatto gli scrittori con i lettori. I bibliotecari sono gente di natura capace di aiutare.

SONO I PROTETTORI DELLA LIBERTA’ D’ESPRESSIONE: Essi sono forti avvocati della libertà di lettura e allo stesso modo dell’accesso all’informazione. Essi combattono contro la censura ed i libri vietati.

INCORAGGIANO LA LETTURA E LO STUDIO: I bibliotecari sono nelle nostre scuole, città e comunità per insegnare ai nostri ragazzi e trasmettere loro l’amore per la lettura e lo studio.

SONO I GUARDIANI DELLA NOSTRA CIVILIZZAZIONE: I bibliotecari sono i fedeli e attenti guardiani della conoscenza collettiva, preservandola per le future generazioni.

SONO ESPERTI TECNOLOGICI: Viviamo nell’era delle informazioni ed i bibliotecari sono sia i primi ad adottare le evoluzioni tecnologiche sia i custodi della nostra informazione. I bibliotecari sono più vitali che mai!

© Riproduzione Riservata
Commenti