Sei qui: Home » Libri » I 10 libri più venduti della settimana, Carofiglio e Vasilij Grossman in testa
libri più venduti

I 10 libri più venduti della settimana, Carofiglio e Vasilij Grossman in testa

Carofiglio si conferma al primo posto, seguito da "Stalingrado" di Vasilij Grossman. Ecco la classifica dei libri più venduti della settimana che va dal 4 al 10 aprile secondo i dati elaborati dal Servizio Classifiche di Arianna.

Rancore”, di Gianrico Carofiglio si conferma per la seconda settimana in testa alla classifica dei 10 libri più venduti della settimana. Al secondo posto troviamo “Stalingrado”, uno dei capolavori dello scrittore russo Vasilij Grossman. Ambientato nella Russia della Seconda Guerra Mondiale, è un libro che racconta la resistenza sovietica all’attacco dei nazisti. La traduzione italiana, pubblicata da pochissimo dalla casa editrice Adelphi, è diventata un caso perché arrivata con un tempismo perfetto rispetto a ciò che sta avvenendo in Ucraina in questo periodo.

Classifica dei 10 libri più venduti della settimana

Ecco la classifica dei libri più venduti della settimana che va dal 4 al 10 aprile secondo i dati elaborati dal Servizio Classifiche di Arianna.

1. “Rancore”, di Gianrico Carofiglio

Quando un ricchissimo barone muore in circostanze misteriose certificati come morte per cause naturali dal medico, la figlia della vittima si rivolge disperata a Penelope Spada, ex Pm che nasconde dei segreti e una vita turbolenta, per scoprire la verità dietro l’accaduto. Un thriller che rappresenta prima di tutto un’avventura avvincente fino all’ultima pagina, con una protagonista appassionante e sfaccettata.

2. “Stalingrado“, Vasilij Grossman

“Stalingrado” è uno dei capolavori dello scrittore russo Vasilij Grossman. Ambientato nella Russia della Seconda Guerra Mondiale, è un libro che racconta la resistenza sovietica all’attacco dei nazisti. La traduzione italiana, pubblicata da pochissimo dalla casa editrice Adelphi, è diventata un caso perché arrivata con un tempismo perfetto rispetto agli eventi che stiamo vivendo in queste settimane: un libro che racconta della resistenza in un momento in cui ogni giorno sentiamo parlare e vediamo le immagini dei cittadini ucraini che resistono agli attacchi russi.  

3. Fabbricante di lacrime – Erin Doom

Tra le mura del Grave, l’orfanotrofio in cui Nica è cresciuta, si raccontano da sempre storie e leggende a lume di candela. La più famosa è quella del fabbricante di lacrime, un misterioso artigiano dagli occhi chiari come il vetro, colpevole di aver forgiato tutte le paure e le angosce che abitano il cuore degli uomini. Ma a diciassette anni per Nica è giunto il momento di lasciarsi alle spalle le favole tetre dell’infanzia. Il suo sogno più grande, infatti, sta per avverarsi. I coniugi Milligan hanno avviatole pratiche per l’adozione e sono pronti a donarle la famiglia che ha sempre desiderato. 

4. “Suicidio Occidentale“, Federico Rampini

Federico Rampini è una delle voci del giornalismo italiano, più amate in assoluto. Ci racconta il mondo e l’America da moltissimi anni e, tra carta stampata e televisioni, la sua lucida visione della realtà diventa sempre spunto di grande riflessione. Con “Suicidio Occidentale” Rampini offre un quadro dell’occidente di oggi, ormai colpito da una forte decadenza. Questo discorso si inserisce poi, all’interno della riflessione sulla Guerra in Ucraina, portandolo a commentare anche come Putin (e la Cina), si stia “aggrappando” alla nostra debolezza.

5. La Russia di Putin – Anna Politkovskaja

Un altro libro che parla della Russia nella classifica dei libri più venduti di questa settimana. La Russia di Putin è un libro scritto dalla giornalista russa Anna Politkovskaja, pubblicato nel 2004. L’autrice, assassinata appena due anni dopo, vi racconta la vita nella moderna Russia, sotto il dominio di Vladimir Putin, allora agli esordi del suo lungo e incontrastato potere.  

6. Una persona alla volta – Gino Strada

Tra i libri più venduti della settimana troviamo “Una persona alla volta” di Gino Strada. Un’ opera utile per riflettere sull’inutilità della guerra e dei conflitti. Il libro scritto dal fondatore di Emergency scomparso il 13 agosto 2021 racconta l’emozione e il dolore, la fatica e l’amore di una grande avventura di vita, che ha portato Gino Strada a conoscere i conflitti dalla parte delle vittime e che è diventata di per se stessa una provocazione. In ognuna di queste pagine risuona una domanda radicale e profondamente politica, che chiede l’abolizione della guerra e il diritto universale alla salute. Una domanda che oggi risuona estremamente attuale.   

7. It ends with us. Siamo noi a dire bastaColleen Hoover 

È una sera come tante nella città di Boston e su un tetto, dodici piani sopra la strada, Lily Bloom sta fissando il cielo limpido e sconfinato. Per lei quella non è una sera come tante. Poche ore prima, ha partecipato al funerale del padre, un uomo che non ha mai rispettato, che le ha strappato l’infanzia e Atlas, il suo primo amore. Mentre cerca di dimenticare quella giornata tremenda, viene distratta dall’arrivo di Ryle Kincaid, un affascinante neurochirurgo totalmente concentrato sulla carriera e sull’evitare qualunque relazione.     

8. La mascella di Caino. Il puzzle letterario più diabolico del mondo – Torquemada 

Un altro caso editoriale si conferma ai primi posti della classifica dei libri più venduti della settimana. Nel 2016, Patrick Wildgust, del Laurence Sterne Trust (un museo privato che si occupa di narrativa non lineare) riporta in vita questo piccolo gioiello di enigmistica. A metà novembre 2021, grazie a un video su TikTok di una giovane assistente documentarista di San Francisco, il libro è andato esaurito ovunque. A oggi le visualizzazioni su TikTok sono 12 milioni.  

9. Limes. Rivista italiana di geopolitica. La Russia cambia il mondo (2022) (Vol. 2)

“La Russia cambia il mondo” è il titolo del volume – il secondo del 2022 – che Limes dedica alla guerra in Ucraina. Una guerra che, specie se protratta, è destinata a modificare profondamente gli equilibri internazionali in modi ancora in gran parte imprevedibili, ma certamente duraturi. La guerra chiude un trentennio di “unipolarità” statunitense apertosi nel 1991 con il crollo dell’Urss e già vistosamente eroso dall’ascesa cinese, dai contraccolpi economico-politico-sociali della stessa sugli Stati Uniti e dalla sovraesposizione americana in Medio Oriente a partire dal 2001. Il volume compie una ricognizione storica di come e perché si è giunti a questa guerra, ripercorrendo i rapporti tra Occidente e Russia post-sovietica.  

10. Violeta – Isabel Allende

 

Chiude la top 10 della classifica dei libri più venduti della settimana Isabel Allende. La scrittrice di origine cilena con questo suo nuovo libro ci regala ancora una volta una storia che esalta ed emoziona, raccontata attraverso gli occhi di una donna che vive un secolo di sconvolgimenti con passione, determinazione e senso dell’umorismo. Un libro scritto durante l’isolamento e ispirato alla figura delle madre, nata un secolo esatto fa, in piena epidemia spagnola.   

© Riproduzione Riservata