Modelli da seguire

10 eroine letterarie a cui ispirarsi

Le eroine letterarie sono molto numerose e ciascuna di esse ha vissuto una storia intensa dalla quale possiamo imparare qualcosa
10 eroine letterarie da prendere a modello

MILANO – Le eroine letterarie sono molto numerose e ciascuna di esse ha vissuto una storia intensa dalla quale possiamo imparare qualcosa. Tutte noi abbiamo dei modelli ai quali ci ispiriamo e che ci aiutano nelle nostre sfide di tutti i giorni. Le eroine letterarie rappresentano certamente un esempio forte del tentativo di libertà e di affermazione del sé della donna; hanno lottato e sofferto senza mai mollare! Non tutte le eroine letterarie hanno conosciuto il trionfo o il lieto fine, ma hanno comunque mantenuto le loro convinzioni fino all’ultimo respiro. Già solo per questo motivo sarebbero da prendere a esempio! Ma quali sono le 10 eroine letterarie di ieri e di oggi che possono insegnarci qualcosa? Scopriamole insieme grazie a un articolo dell’Huffington post.

.

LEGGI ANCHE: DIMMI CHE SEGNO SEI E TI DIRO’ QUALE PERSONAGGIO LETTERARIO TI SOMIGLIA DI PIU’

.

1) Jane Eyre – “Jane Eyredi Charlotte Bronte

Simbolo di indipendenza, di passione e di femminilità Jane Eyre è una delle eroine più famose della letteratura. Una donna che ha lottato fino alla fine per ottenere ciò che voleva, riuscendoci solo alla fine. Non si è arresa mai, nonostante a volte si sentisse inadatta e con qualità inferiori rispetto a chi la circondava.

.

2) Bridget Jones – “Il diario di Bridget Jonesdi Helen Fielding

Birdget Jones insegna, invece, come è necessario accettarsi per come si è. Con i propri pregi e i propri difetti. Lei è una donna vera, sa di  non sono perfetta (chi lo è), ma nonostante questo può aspirare, come tutti, ad ottenere il meglio. E poi chi ha il suo senso dell’umorismo?

3) Elisabeth Bennet – “Orgoglio e Pregiudizio di Jane Austen

La celebre protagonista di Orgoglio e Pregiudizio ha insegnato come uno spirito frizzantino e l’intelligenza possano diventare un’arma di seduzione. Un modello da prendere da esempio per l’indipendenza di pensiero e per l’ossessione della ricerca dell’amore vero.

.

4) Emma Bovary – “Madame Bovarydi Gustave Flaubert

Cosa abbiamo imparato da questa Emma? Prima di tutto che bisogna imparare ad essere umili, ma anche che bisogna essere capaci di reagire e rompere gli schemi per non trovarsi con le spalle al muro. In più una lezione che dovrebbero imparare tutte le donne: capire anzitempo le intenzioni del partner, per proteggersi ed evitare delusioni future.

.

5) Lisbeth Salander – Trilogia “Milleniumdi Stieg Larsson.

L’eroina creata dalla penna di Stig Larsson è una donna tosta. Del suo personaggio e della sua storia non bisogna dimenticarsi della lotta contro la violenza sulle donne. Non c’è bisogno di vendicarci in prima persona, ma di fronte a percosse e violenze sessuali o psicologiche bisogna reagire e denunciare.

.

6) Hester – “La lettera scarlattadi Nathaniel Hawthorne

Hester, protagonista de La lettera scarlatta, ha saputo tenere duro ed è riuscita a cambiare il corso della sua esistenza nonostante abbia incontrato numerosissimi ostacoli sulla sua strada. Non si è arresa mai. Da sola, con al suo fianco unicamente la figlia avuta dalla relazione che tanto le è costata, ricomincia a vivere. Un esempio di forza e determinazione che alla fine trionfa su a uomini vendicativi.

.

7) Giulietta – “Romeo e Giulietta” di William Shakespeare 

Molti la definiscono l’eroina per eccellenza. Si è sacrificata per amore, si è sacrificata per dimostrare che tutti gli odi, anche quelli covati a lungo, non portano a nulla di buono. La sua qualità più grande? Il coraggio.

.

8) Lady Chatterley – “L’amante di Lady Chatterleydi David Herbert Lawrence

Lady Chatterley è un’eroina cosciente che la libertà e la completezza di una persona passa anche attraverso la sessualità. Un’eroina che insegna ad essere liberi.  Non una donna facile, perché le sue azioni sono dettate da un innamoramento profondo. Ciò che prima di Lady Chatterly, l’amore coniugato con il sesso, era considerato un diritto e una fantasia solo maschile, diventa con questa straordinaria donna una prerogativa anche femminile.

.

9) Jo – “Piccole donnedi Louisa M. Alcott

Ci troviamo davanti a una grande rappresentante della solidarietà femminile. Intelligente e dotata di grande sensibilità, le sorelle March hanno saputo sostenersi a vicenda nel momento più difficile con il padre partito per il fronte. La lezione che si può imparare dalla lettura delle avventure delle ragazze non può che essere un modello per tutti.

.

 

10) Anna Karenina – “Anna Kareninadi Lev Tostoj

Un modello da seguire per perseveranza e forza di volontà. Fino alla sua tragica fine Anna Karenina ha lottato come un leone contro le convenzioni del suo tempo pur di poter stare con l’unico amore della sua vita: il conte Vronskij. Ha lottato con la forza di più persone per ottenere quello che voleva. Anche l’atto del suicidio può e deve essere letto come un modo di ribellarsi alla società in cui ha vissuto.

.

© Riproduzione Riservata
Commenti