Curiosità su William Shakespeare

10 cose che non sapete su William Shakespeare

Ecco 10 curiosità che probabilmente non sapete sulla vita di William Shakespea poeta inglese considerato come il più importante drammaturgo della cultura occidentale
10 cose che non sapete su William Shakespeare

MILANO – Il nome di William Shakespeare è legato a doppio filo alle tragedie e alla commedie che portano il suo nome e che hanno attraversato i secoli. Sulla sua vita, però, non sappiamo molto e questo ha contribuito ad accrescere l’alone di mistero che circonda la sua figura. Il sito History.com ci aiuta a raccontare alcuni particolari della sua vita.

 

Non ha nessun discendente

Il suo unico figlio maschio, Hamnet, morì all’età di 11 anni. La figlia Susanna non ebbe bambini e il figlio di Judith morì giovane a sua volta. Nessuno dei suoi tre fratelli si sposò. La stirpe di Shakespeare si estinse appena 25 anni dopo la morte del poeta per cui non esiste una discendenza della famiglia Shakespeare.

 

Nessuno sa che cosa ha fatto davvero tra il 1585 e il 1592

Non ci sono testimonianze su cosa fece Shakespeare dal periodo del battesimo dei suoi gemelli fino all’epoca del successo a Londra. Molti sostengono che studiò Legge, viaggiò in Europa e che fu anche professore.

 

Alcuni affermano che non scrisse lui  le sue opere

Alcuni dicono che la maggior parte furono scritte a pagamento da altri personaggi, mentre altri dicono che Shakespeare fu uno pseudonimo usato da un altro scrittore. Infine c’è chi sostiene che non è mai esistito realmente Shakespeare, ma piuttosto si trattava di una figura inventata che includeva diversi scrittori.

 

Shakespeare sposo’ una donna piu’ grande di lui, incinta di tre mesi

Si sposarono nel novembre del 1582, William aveva 18 anni, e Anne Hathaway, figlia di un contadino, 8 anni in più. Sei mesi dopo nacquero i gemelli Susanna, e tre anni dopo i gemelli Hamnet and Judith.

 

Probabilmente non scriviamo bene Shakespeare

Fonti dell’epoca testimoniano di 80 diversi modi di scrivere Shakespeare, da “Shappere” a “Shaxberd.” Lui stesso usava abbreviazioni come “Willm Shakp,” “WillmShakspere” and “William Shakspeare”.

 

LEGGI ANCHE: LE 10 MIGLIORI STORIE D’AMORE NELLE OPERE DI WILLIAM SHAKESPEARE 

 

La sua vera professione era l’attore

Secondo alcuni documenti datati 1592-1603, sembra che recitò in un’opera di Ben Jonson e che cominciò a farlo anche nelle sue opere teatrali.

 

Macbeth è l’opera più rappresentata al mondo

Machbeth è l’opera teatrale più rappresentata al mondo. Si dice vada in scena 6 volte al giorno, quindi 180 in un mese e 2190 in un anno!

 

Tutte le parti femminili furono scritte per essere rappresentate da uomini

Questo è dovuto al fatto che in quell’epoca era proibito alle donne di recitare in teatro, per cui fino alla Restaurazione non ci furono attrici femminili.

 

Non è stato l’unico Shakespeare a teatro

Anche il fratello Edmund  divenne un attore a Londra,  senza ottenere però così tanto successo.

 

Una maledizione

All’epoca i profanatori e i ladri di tombe erano molto comuni, perciò Shakespeare scrisse per sé un epitaffio che suona come una maledizione: “Caro amico, per l’amor di Gesù astieniti, dallo smuovere la polvere qui contenuta. Benedetto colui che custodisce queste pietre, E maledetto colui che disturba le mie ossa”.

 

LEGGI ANCHE: LE POESIE PIU’ FAMOSE DI WILLIAM SHAKESPEARE

© Riproduzione Riservata
Commenti