Personal-Mente

La festa della Liberazione vista dai ragazzi

La festa della Liberazione ha un senso per i ragazzi? Almeno sanno di cosa stiamo parlando?

La mia generazione questa esperienza l’ha sentita raccontare dai nonni… Un punto di vista reale sulla guerra e tutto quello che ne consegue.

Le corse nei rifugi, le trasmissioni radio, la gioia nel sapere che gli americani arrivavano per noi.

La generazione di Tia si deve affidare ai nonni “giovani” che hanno vissuto di striscio quegli anni e ai tanti libri che raccontano tutti i colori della guerra.

Tocca noi aiutarli, perché feste come questa non diventino soltanto un giorno di vacanza da scuola!

Valentina Fanelli

25 aprile 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti