L'omaggio

Le Iene per Nadia, l’omaggio per ricordarla a un anno dalla scomparsa

Domani sera l'omaggio a Nadia Toffa, un ricordo commovente ma anche divertente per ricordare la grande guerriera a un anno dalla sua scomparsa
iene-toffa

“Credo che se Nadia ci vedesse fare quello che stiamo facendo si ammazzerebbe dalle risate! A un anno di distanza stiamo per farvi vedere qualcosa per cui non siamo assolutamente attrezzati, perché in questo speciale dedicato a Nadia parleranno tutte le persone che hanno lavorato con lei, che normalmente stanno dietro la telecamera non sanno stanno qui, dove sono seduto io e dove non sappiamo stare, ossia davanti. Questa cosa che ci costa moltissimo, come vedrete, la facciamo solo per lei”. Con le parole di Davide Parenti, che prima l’ha voluta come inviata e poi come conduttrice, si apre “Le Iene per Nadia”, la puntata speciale che la grande famiglia de “Le Iene” ha scelto di dedicare a Nadia Toffa, la nota giornalista scomparsa un anno fa.

L’omaggio a Nadia Toffa

Un ricordo commovente ma anche divertente, in condivisione con il pubblico che non ha mai smesso di manifestare affetto e stima nei confronti della grande guerriera. Le Iene per Nadia è un omaggio con contenuti inediti, ricordi, interviste, racconti e immagini che ripercorrono momenti della vita lavorativa di Nadia. Dal primo servizio realizzato in cui vestiva i panni dell’inviata, alla sua prima conduzione. Dalle prime apparizioni in tv fino alle ultime, momenti di gioia e spensieratezza ma anche testimonianze di chi ha vissuto da vicino la sua malattia.

Le inchieste

Rivedremo estratti di servizi realizzati da Nadia che, a livello mediatico, suscitarono più clamore: la storia di Gabriella Mereu, la dottoressa miracolosa che utilizzava un pendolo magico per guarire i pazienti da ogni malattia (2015). Ma anche l’inchiesta a difesa del Made in Italy per cui Nadia volò fino a Pechino e alcuni momenti del ritorno in onda di questa prima edizione senza di lei. La toccante intervista in cui si raccontò, senza veli, a Silvia Toffanin per Verissimo (2018), e il premio che vinse come migliore giornalista tv dell’anno (2015) grazie al reportage, realizzato con Gaston Zama, sulle violenze del califfato. Poi, il servizio in cui provò la dieta Mima Digiuno del Prof. Valter Longo e la partecipazione allo show “Vi dedico tutto” di Biagio Antonacci in cui fecero una visita improvvisata a Eros Ramazzotti. 

© Riproduzione Riservata
Commenti