Sei qui: Home » Intrattenimento » Cinema » “Tonya”, il film sulla vita della pattinatrice su ghiaccio protagonista di uno scandalo sportivo
Il film

“Tonya”, il film sulla vita della pattinatrice su ghiaccio protagonista di uno scandalo sportivo

“Tonya” è un film del 2018 diretto da Craig Gillespie che racconta le vicende della pattinatrice su ghiaccio Tonya Harding

Questa sera su Rai 3 andrà in onda “Tonya”, un film che racconta la vita della famosa pattinatrice su ghiaccio americana Tonya Harding. La donna fu coinvolta in uno dei più grandi scandali sportivi degli Stati Uniti nel 1994 quando fu accusata di aver fatto aggredire la sua rivale.

“Tonya”, la trama

Nata a Portland, a soli quattro anni Harding viene instradata da sua madre, una donna violenta, che non le dimostra affetto né apprezzamento per il notevole talento, alla carriera di pattinatrice artistica. Con un’infanzia e un’adolescenza difficili, Tonya diventa un’eccellente pattinatrice, ma priva di grazia non riesce a sfondare. A 15 anni conosce Jeff Gillooly e pochi anni dopo lo sposa per poter scappare dai frequenti e atroci abusi della madre. Durante i campionati mondiali del 1991 esegue correttamente un triplo axel, divenendo la prima donna statunitense e la seconda in assoluto a riuscirci. La donna ha però una rivale, Nancy Kerrigan. Un giorno Tonya riceve una lettera minatoria: vedendo la reazione sconvolta, Jeff vuole spaventare nello stesso l’avversaria.

voglia-di-ricominciare-film-romanzo-1201-568

“Voglia di ricominciare”, il film tratto dal romanzo autobiografico di Tobias Wolff

“Voglia di ricominciare” è un film del 1993 diretto da Michael Caton-Jones e tratto dal romanzo autobiografico di Tobias Wolff

 

Un biopic diverso

Nel film sono presenti ironia e verità, mischiate in grandi dosi. I personaggi che sono raccontati qui dentro sembrano fatti apposta per un film, elementi dal carattere difficile e assurdo. Ciò che però vuole anche fare questa pellicola – e che riesce alla perfezione grazie ad una talentuosissima Margot Robbie – è di voler dare alla campionessa sportiva il supporto e l’attenzione che il suo Paese non le ha mai dato. Con un’interpretazione straordinaria, Margot Robbie riesce a rappresentare questa giovane donna la cui carriera è stata stroncata a soli 23 anni. Un biopic fuori dal consueto, che vuole raccontare una storia senza troppo melodramma, ma anche senza sminuire la vicenda.

Alice Turiani

© Riproduzione Riservata