Sei qui: Home » Intrattenimento » La Prima della Scala con il Macbeth di Giuseppe Verdi
La Prima

La Prima della Scala con il Macbeth di Giuseppe Verdi

Come ogni anno, la sera di Sant'Ambrogio al Teatro alla Scala di Milano va in scena la Prima che aprirà la nuova stagione

Questa sera al Teatro alla Scala di Milano, come da tradizione nel giorno di Sant’Ambrogio, andrà in scena la Prima. Per lo spettacolo di quest’anno è stata scelta la tragedia scozzese del Macbeth di Giuseppe Verdi.

La Prima della Scala

L’appuntamento è  per le 18 di oggi, martedì 7 dicembre 2021, quando al Teatro alla Scala di Milano si alzerà il sipario su Macbeth, l’opera di Giuseppe Verdi ispirata da William Shakespeare. Diretta dal Maestro Riccardo Chailly con la regia di Davide Livermore. Un appuntamento fisso per la città di Milano che ogni anno apre la stagione scaligera con La Prima delle Prime.

Il Macbeth di Verdi

L’opera scritta originariamente da Shakespeare fu ripresa da Giuseppe Verdi a partire dal 1845 che la trasformo in opera lirica, per poi rappresentarlo per la prima volta al Teatro della Pergola di Firenze nel 1847. Il compositore italiano venne invitato a curarne una rappresentazione a Parigi, in cui modificò lo spartito e che andò in scena nel 1865 in lingua francese per essere poi ritradotto in italiano. Esistono dunque due versioni della tragedia shakespeariana e questa sera alla Prima della Scala andrà in scena la seconda versione,  nuovamente modificata dal regista Davide Livermore, in quanto verrà reinserito l’episodio della morte del protagonista che era presente nell’edizione del 1847.  

Il direttore Chailly e il cast

Riccardo Chailly dirige la sua terza inaugurazione del Teatro alla Scala nel nome di Verdi perché scelse ‘Giovanna d’arco’ nel 2015 e ‘Attila’ nel 2018, due titoli anch’essi giovanili nei quali è presente, seppure non in dosi massicce come in ‘Macbeth’, l’elemento fantastico (il sogno di Giovanna, l’incubo allucinato di Attila). Iprotagonisti che saliranno sul palco del teatro milanese sono Luca Salsi, Anna Netrebko, Francesco Meli e Ildar Abdrazakov, interpreti ormai noti al pubblico del Sant’Ambrogio scaligero perché vi hanno tutti preso parte in diverse occasioni.

Prima della Scala: protagonista Roberto Bolle e i lavoratori del teatro

Prima della Scala: protagonista Roberto Bolle e i lavoratori del teatro

La Prima della Scala è in programma oggi alle 18 in diretta tv. Lo spettacolo prevede un film musicale allestito da Livermore con carrellata di star e omaggi alla musica classica e al grande cinema

 

La trama dell’opera

Atto I. In Scozia, nell’XI secolo, Macbeth e Banco sono di ritorno da una vittoriosa battaglia contro i rivoltosi. Incontrano alcune streghe che fanno loro una profezia: Macbeth sarà signore di Cawdor e in seguito re di Scozia, mentre la progenie di Banco salirà al trono. Parte della profezia si avvera subito. Giunge infatti un messaggero che comunica a Macbeth che re Duncano gli ha concesso la signoria di Cawdor. Venuta a conoscenza della profezia delle streghe, l’ambiziosa Lady Macbeth incita il marito a uccidere il re.

Atto II. Del delitto viene incolpato il figlio di Duncano, Malcolm, che si trova costretto a fuggire in Inghilterra. Ora che Macbeth è re di Scozia, la moglie lo convince a liquidare Banco e soprattutto il figlio di costui, Fleanzio, nel timore che si avveri la seconda parte della profezia. I sicari di Macbeth assassinano Banco in un agguato, ma Fleanzio riesce a fuggire. Durante un banchetto a corte, Macbeth è terrorizzato dall’apparizione del fantasma di Banco.

Atto III. Inquieto, Macbeth torna dalle streghe per interrogarle. Il verdetto è oscuro: egli resterà signore di Scozia fino a quando la foresta di Birnam non gli muoverà contro, e nessun nato di donna potrà nuocergli. Lady Macbeth, intanto, lo incita a uccidere la moglie e i figli del nobile profugo Macduff che, insieme a Malcolm, sta radunando in Inghilterra un esercito per muovere contro Macbeth.

Atto IV. L’esercito invasore giunge segretamente al comando di Malcolm e Macduff. Giunti nei pressi della foresta di Birnam, i soldati raccolgono i rami degli alberi e con questi avanzano mimetizzati dando l’impressione che l’intera foresta si avanzi (come nella profezia). Lady Macbeth, nel sonno, è sopraffatta dal rimorso e muore nel delirio. Macbeth, rimasto solo, fronteggia l’invasore, ma è ucciso in duello da Macduff, l’uomo che, venuto al mondo con una sorta di parto cesareo, avvera la seconda parte del vaticinio (nessun nato di donna ti nuoce).

 

 

Photo Credit: Marco Brescia & Rudy Amisano

© Riproduzione Riservata