Sei qui: Home » Intrattenimento » Cinema » “One day”, il film che ci fa riflettere sui legami
One Day, il film

“One day”, il film che ci fa riflettere sui legami

One day non è un semplice film d'amore. È un film sui legami, sulla vita, sull'amicizia e molto altro, tratto dall'omonimo libro di David Nicholls.

One day è uno di quei film che ti fanno piangere, ridere, sperare, riflettere. Una storia toccante che parla di amore ma soprattutto di legami.

Quei legami che, nella vita di ognuno, sono in grado di accompagnarci nonostante tutto. Questo film del 2011 diretto da Lone Scherfig e interpretato da Anne Hathaway e Jim Sturgess, è tratto dal romanzo Un giorno di David Nicholls. Nonostante i lettori del romanzo, siano rimasti un po’ delusi dal film, questa rimane una delle pellicole più belle degli ultimi anni, che vede un cast davvero stellare. Scopriamo insieme i temi e gli insegnamenti più importanti di One Day, un film da recuperare anche sulla piattaforma Netflix

One Day, la storia

One Day è la storia di Dexter ed Emma. Si incontrano per la prima volta il giorno della loro laurea, il 15 luglio 1988. Parlano, ridono, e in men che non si dica si ritrovano nell’appartamento di Emma a baciarsi. Ma le cose diventano imbarazzanti troppo in fretta, e passano una notte “platonica” insieme a coccolarsi, decidendo di rimanere semplicemente amici.

Così, da quel giorno in poi, ogni anno per 18 anni (dal 1988 al 2006), il film ci mostra l’evolversi delle vite di Emma e Dexter. Vite che si incrociano, sfiorano, scontrano, in una sceneggiatura lineare con rapide transizioni tra un anno e l’altro. In questi “incontri”, i due personaggi cambiano e crescono, imparando ad accettarsi e, soprattutto, accettare il loro amore. Preparatevi, però: si piange moltissimo.

Quello che ci insegna One Day

One Day contiene alcune grandi lezioni ‘di vita’. La prima lezione è che l’amicizia richiede molto lavoro per rimanere vicini, specialmente quando si è divisi da chilometri. L’intero film ritrae i cambiamenti di Emma e Dex, che, per esempio, deve imparare a superare il suo essere uomo-bambino o i suoi problemi con l’alcol.

Emma d’altra parte deve trovare fiducia in se stessa, imparando ad essere meno seria e severa con se stessa. Un’altra lezione è che l’amore non è la favola magica che i film romantici e Disney fanno sembrare. A volte l’amore che si cerca, può provenire dai posti meno ovvi. E, soprattutto, l’amore non è una cosa semplice. I protagonisti hanno i loro problemi, litigi, rotture, ma non sono mai separati. Anche quando non sono insieme, sono l’uno nei pensieri dell’altro.

 

Due vite legate indissolubilmente 

Un altro tema fondamentale del film “One day”, è quello della comprensione. Quel tipo di comprensione, però, che non conosce l’etichetta dell’amore o dell’amicizia. Bensì, si basa sul rispetto e sulla stima reciproca, tese al miglioramento dell’altra persona. Insomma, entrambi cercano di tirare fuori il meglio- reciprocamente- da loro stessi. 

Non sono personaggi in bianco e nero. Sono pieni di sfumature, debolezze, difetti, a volte sono anche incoerenti, ma è questa rappresentazione che li rende reali. Dexter a volte è un alcolizzato. Emma vuole essere una scrittrice ma deve lavorare come cameriera perché ha bisogno di soldi. Dexter è ricco e ha successo per un certo periodo ma non ama quello che fa e continua a fingere che gli piaccia. Emma non ama il ragazzo che frequenta da due anni, ma prende un appartamento con lui. Fanno degli errori e si sentono veri, vivi, vulnerabili. 

Questo rende il romanticismo di One Day, un romanticismo reale e tangibile, che ci fa sentire una forte connessione con la storia. Ultima, ma non meno importante, è la meraviglioso colonna sonora che accompagna la maggior parte delle scene del film. Qui vi lasciamo il tema musicale originale. 

 

 

 

© Riproduzione Riservata